Quel che passa….LO SPORT!

Un bel divano bianco!

Un bel divano bianco!

Ve l’avevamo annunciato, abbiamo lasciato il garage, c’eravamo sistemati anche abbastanza comodi, il luogo era angusto, ma eravamo riusciti a metterci quasi tutto, l’occasione di salire in salotto però era troppo ghiotta dopo due anni e mezzo. Ammetto che per fare questo pezzo introduttivo ho pensato di scimmiottare Sky: più che un parallelo con qualche film presunto colossal, l’idea era che io facessi Caressa, con Angy Beppe e Rowiz Bergomi, quelle belle introduzioni pre partite di cartello così naturali da far sembrare Corinna Negri meritevole di Oscar. Per vostra fortuna c’ho ripensato.

Ma una domanda che avrei fatto loro sarebbe stata: “perché così tanto bianco?”, certo Bergomi non m’avrebbe mai risposto “hai rotto il caspio“…voglio andare a Sky forse lì sarei capito. Scherzi a parte, i contenuti di questo blog e lo spirito che li genera non cambieranno, qui però saranno più accessibili, è come se la finale di baseball italiana invece che essere prodotta dalla RAI con due telecamere e replay che ti fanno ricordare gli anni ’80, fosse prodotta da Fox Sports….i giocatori son sempre gli stessi, ma è tutta un’altra cosa.

Qualche novità, non solo estetica, però l’abbiamo introdotta: innanzitutto quale occasione migliore se non il lancio del nuovo sito per entrare nel magnifico, colorato, accattivante mondo del The Social Network, quello con la F maiuscola (semi cit.). Ora ci trovate anche su Facebook, il plurale questa volta non è tanto per sembrare dei giornalisti seri, ma proprio perché non troverete me in prima persona singolare a gestirlo, ma l’addetto al più social dei network sarà Rowiz o suo figlio Lorenzototti, ancora non ho ben capito. Quindi piaceteci anche lì e continuate a seguirci e/o fateci seguire su twitter, arrivare a 500 follower durante l’estate sarebbe un bel premio….altrimenti saremmo costretti a spammare anche nei bagni degli stadi e nei peggiori bar di Squinzano.

L’idea è proprio quella di incentivare il rapporto con il lettore, quindi oltre a Facebook, oltre a Twitter, oltre al solito spazio sotto ai pezzi per i commenti, oltre ad una nuova email info@quelchepassalosport.it che sarà costantemente monitorata (vi invitiamo a scriverci a qualsiasi ora del giorno e della notte per testare il tempo di risposta, se non ci credete!!), abbiamo anche un box sulla destra in cui vi chiederemo la vostra opinione, con il sondaggione, che vedremo di aggiornare di volta in volta…l’inizio è soft, ma tranquilli sapremo trovare argomenti di discussione da far impallidire Mediaset Sport.

Altra novità, appena sopra al sondaggio, la parte in cui tenersi aggiornati sulle notizie principali delle ultime ore prese in giro per la rete. In effetti in questa home page ruota e scorre un po’ tutto, non è bello? Speriamo non vi venga la labirintite. Nel caso, per ritrovare la via di casa, a sinistra sotto al calendario/archivio dove trovate ogni pezzo, ci sono anche gli ultimi articoli per macrocategoria, quelle più importanti. E se anche a voi mancano le bellissime didascalie che corredavano le “immagini del momento” cliccando sulla foto che riporta le ultime 20, in “diapositive di sport”, sarete trasportati nella pagina dove poterle vedere e leggere tutte.

Cosa manca? Innanzitutto l’app, che prossimamente sarà rivisitata e riproposta per rendere ancora più immediato l’accesso al sito tramite dispositivi mobili. Poi, per ora, mancano i banner pubblicitari, ne saranno introdotti alcuni quantomeno per rientrare dalle spese d’affitto del salotto; tranquilli, cercheremo di renderli meno fastidiosi ed invasivi possibili e nessuno vi consiglierà metodi per migliorare le vostre già ottime prestazioni amatorie.

Niente pubblicità ingannevoli

Niente pubblicità ingannevoli

Ora basta così, personalmente ringrazio in primis Angy e Rowiz perché in quest’ultimo mese si sono prodigati nel creare questo spazio, proponendo idee e cercando di accontentare le mie, anche a discapito del loro lavoro o tempo libero, ma hanno dovuto ammettere che tra i clienti che non pagano sono uno dei migliori (e la concorrenza è comunque alta!). Poi ringrazio tutti i ragazzi che dentro questo salotto ci continueranno a scrivere, perché se fossi da solo, si rischierebbe il fastidiosissimo rimbombo di una stanza vuota con i muri bianchi (sì, questa cosa del bianco non mi è andata ancora giù, ma se ESPN, da poco, e l’UltimoUomo fanno così un motivo ci sarà?!).

Il sito debutta con una settimana scoppiettante: intanto domani finisce il Giro e non mancheremo a breve di farvi sapere il nostro punto di vista, poi ci avvicineremo a Berlino sia con una scatola di Imodium per tutti i tifosi bianconeri che ci leggono, per non farsela sotto, sia con la solita precisa analisi tattica di Teo che ha anticipato in parte l’argomento con il confronto Allegri/LuisEnrique vs Conte/Guardiola, proveremo a dare uno sguardo al mondo dei motori su ciò che è appena passato (Montoya 500) e su ciò che sta per accadere al Mugello, mentre vi forniremo una guida per le vostre notti insonni tra i canestri di Cleveland e quelli di Oakland. A proposito di guide, un sito così bello meritava un impegno particolare per la prossima stagione NFL, in attesa che arrivi settembre e ritornino le pillole di Angy, abbiamo pensato di guidarvi squadra per squadra verso i training camp ed oltre, con preview che inizieranno ad uscire proprio nei prossimi giorni: l’idea è di dare il via a questo percorso proprio con i campioni in carica dei Patriots, giusto per lasciarci alle spalle il simpaticissimo Deflate Gate.

“Quel che passa il convento” diventa “Quel che passa lo sport” (la versione con Staminchia aveva tutti i domini già occupati….), buona lettura! Da parte nostra vogliamo pensarvi proprio come il logo aggiornato (by Angyair), con la birra in mano ed il gomito di fuori: godetevela.

azazelli

Da giovane registravo su VHS tutte le finali di atletica, mondiali ed olimpiadi, poi m'hanno cancellato il record di Donovan Bailey con Beautiful e mi sono dato al download. Vivo di sport, cerco di scriverne.

Potrebbero interessarti anche...

15 Risposte

  1. angyair ha detto:

    “Non è un rebuild ma un reload”, citazione colta che non so quanti capiranno….
    Dai, dai, dai….

  2. vedetta2005 ha detto:

    Bene il nuovo sito…..complimenti…..
    siete sempre nell’elenco dei miei “preferiti”
    applausi x voi

  3. luke ha detto:

    In bocca al lupo ragazzi! vi seguirò costantemente, soprattutto x l’NFL, ma niente Facebook, non ce l’ho, rimarrò il più analogico e meno digitale possibile!

  4. piescic ha detto:

    “Da parte nostra vogliamo pensarvi proprio come il logo aggiornato (by Angyair), con la birra in mano ed il gomito di fuori: godetevela.”
    aza, quella che ha indosso Homer è la fottuta maglia dei Green Bay Packers. Mi stai immaginando con addosso la maglia dei Packers?
    Maledetto.

    PS: complimenti vivissimi per il nuovo sito!
    Il mio augurio è quello che possiate diventare mainstream nel più breve tempo possibile, e non solo oggetto di stalkering da parte dei (pochi) soliti noti 😀

  1. 19 maggio 2016

    […] un cambiamento sostanziale per questo blog che a fine maggio si è fatto sito, ma come vi abbiamo promesso allora, lo spirito è rimasto lo stesso benché il salotto nel quale ci siamo adagiati è davvero più […]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: