I numeri del SB – Dove la S non sta per Super

Le migliori prestazioni del Super Bowl

Le migliori prestazioni del Super Bowl

Ormai siamo arrivati: domenica alle 18.30 ET (le 00.30 di lunedì in Italia), dopo aver ascoltato l’inno cantato da quella grande artista quale è Stefani Joanne Angelina Germanotta (Lady Gaga per i più commerciali) comincerà il Super Bowl numero 50.

In questo pezzo parliamo di numeri, dei numeri del Super Bowl…anzi dei Super Bowl; non troverete però il costo per secondo di uno spot o la quantità di Buffalo Wing mangiate dai nostri compagni di tifo oltreoceano, quelli sono dati che lasciamo a Bargiggia e a Studio Sport: qui si parla di prestazioni, di campioni, di grandi giocatori e di grandi squadre (e pure di qualche sega).

Partiamo con curiosità sul ruolo principe, quello del Quarterback: le migliori prestazioni per il ruolo sono pressoché egemonizzate da pochi giocatori e poche squadre.

Il podio per il maggior numero di yard lanciate in un Super Bowl appartiene tutto a Kurt Warner, che ha lanciato la bellezza di 414 yard nel Super Bowl XXXIV (quello della consacrazione del “Greatest Show on Turf”) – unico QB a superare quota 400 yard lanciate in un SB, valsegli sia l’anello che il titolo di MVP della partita – e replicando poi con 365 yard nel SB XXXVI e 377 nel XLIII (prestazioni in questo caso inutili al fine della vittoria della propria squadra).

Il maggior numero di TD pass invece è a pannaggio di Steve Young, che nel SB XXIX ha lanciato la bellezza di sei cioccolatini ai suoi compagni di squadra (anche qui, anello e MVP per lui).

Per quanto riguarda le statistiche sui passaggi tentati e completati, i migliori sono rispettivamente Jim Kelly (58, di cui 28 a segno, nel SB XXVI) e Tom Brady (ben 37 completi su 50 tentativi nell’ultimo SB); curosità su quest’ultimo: dei 37 passaggi completati, 21 sono valsi un primo down (record), e quattro un TD; tutti invece sono valsi a fargli vincere l’anello (il quarto personale) e il titolo di MVP (solo tre in questo caso, poverino).

Dall’altra parte della storia sono finiti invece Rich Gannon, che nel 2002 consegno 5 passaggi ai difensori avversari, e Craig Morton, che nel Super Bowl XII, su 15 tentativi (che è stato il nostro valore minimo considerato) ne completò 4 nelle mani dei suoi compagni e 4 nelle mani degli avversari, per la bellezza di 127 yard. Nessuno peggio di lui.

Infine, il QB a correre più yard in un SB fu Steve McNair (SB XXXIV), 64 yard su 8 tentativi (di cui ben 6 primi down!). L’impressione che questo record possa durare ancora poco è forte in chi scrive.

Facendo un passo indietro (nel backfield), troviamo qualcosa di curioso: colui che ha corso più yard in una partita è Timmy Smith, che portò i Redskins alla conquista del SB XXII (il secondo per loro) correndo 22 volte per 204 yard e 2 TD; tale prestazione però non valse al giocatore il titolo di MVP della partita, che andò al compagno di squadra, il QB Doug Williams, forse grazie ai 4 bignè alla crema consegnati ai compagni.

Il maggior numero di tocchi invece fu di John Riggins, sempre dei Washington Redskins, che nel Super Bowl XVII corse per 38 volte, 166 yard (terza migliore prestazione) e 1 TD. Anello e titolo MVP per lui.

Terrel Davis il più clutch: 30 corse per 157 yard, 3 TD e 11 primi down; grazie a questa prestazione vinse il titolo di MVP e guidò la sua squadra all’anello nel Super Bowl  XXXII

Andando un po’ più sul particolare: la media migliore fu di Marcus Allen (che al SB XVIII mise assieme la seconda migliore prestazione di sempre per yard totali) con 20 portate per 191 yard, quindi 9.5 yard a portata, due TD, un anello e il titolo MVP; la corsa più lunga per TD fu di Willie Parker, 75 yard nel SB XL.

Le statistiche di ricezione vedono una quasi totale egemonia da parte di Jerry World Rice: le sue 215 yard (con un solo TD – Super Bowl XXIII) e i suoi 3 TD (ricevuti sia nel SB XXIV che XXIX) lo vedono primeggiare nelle due statistiche più importanti per ruolo. In tutti e tre i casi, la sua squadra vinse l’anello, mentre solo nel primo fu lui a vincere il titolo di miglior giocatore della partita (titolo che negli altri due andò a chi gli lanciò quelle palle, ossia Joe Montana nel XXIV e Steve Young nel XXIX).

La ricezione più lunga in TD fu di Mushin Muhammad, 85 yard-to-the-house (SB XXXVIII – perso da Carolina); il maggior numero di ricezioni le fece invece Demaryius Thomas nel Super Bowl XLVIII – 13.

Curiosità in ricezione: Vernon Davis e Roger Craig sono stati rispettivamente il TE e il RB a ricevere più yard in una partita: 6-104 (ma zeru tituli nel SB XLVII) per il primo, 8-101 (e titulo nel SB XXIII) per il secondo.

Vediamo infine le statistiche di squadra, in cui emergono aspetti interessanti.

Le squadre ad aver corso di più in un Super Bowl sono state i Redksins nel SB XXII (280 yard) e gli stessi Redskins di 5 anni prima (276 yard); sul podio i Raiders nel SB XI – vinto contro i Vikings dei Purple People Eaters, il che rende il risultato di sicuro rilievo a livello assoluto.

Curioso come in epoca moderna la migliore prestazione sia stata ad appannaggio dei Colts nel Super Bowl XLI: non proprio un rushing team.

A livello difensivo, le migliori prestazioni sui passaggi furono dei Cowboys nel SB XII e dei Vikings nel SB VIII (i succitati P.P.E.), capaci di fermare i QB avversari – uno dei due fu il Craig Morton di cui abbiamo parlato sopra – a 32 (!) yard nel primo caso e 73 nel secondo (Bob Griese); in questo secondo caso però il dato statistico è drogato dal fatto che i Dolphins tentarono solo 7 passaggi (sei a segno) e corsero 184 yard.

Le migliori prestazioni invece sulle corse vedono un podio di tutto rispetto e valore: i Bears del 1985, gli Steelers del 1974 e i Bucaneers del 2002. Tre signore difese, che fermarono gli attacchi su corsa avversari a 7, 17 e 19 yard. In questo caso, non c’è bisogno di dire chi vinse il titolo.

Vi abbiamo sciorinato questi numeri, speriamo che ne facciate buon uso: di sicuro, la palma dello Sticazzi Bowl sarà di chi ha scritto questo pezzo.

Potrebbe anche interessarti...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: