4 Squadre NFL – AFC South 2018

Sulla scia di Alessandro Borghese e dei suoi 4 Ristoranti, sono nate un po’ di trasmissioni che hanno “rubato” lo stesso format. Colti da un improvvisa illuminazione abbiamo deciso anche noi di accodarci a questo format e presentarvi così, division per division, le squadre NFL che parteciperanno al campionato 2018 che inizia a settembre (anche se qua nessun Borghese potrà ribaltare il risultato, a quello ci penserà il campo).

Division già pubblicate: NFC West, AFC North, NFC NorthAFC East, NFC East.

Division pubblicate successivamente: NFC SouthAFC West.

Grazie a Chiara “Phooria” Pellizzari

Oggi per la AFC South, la division più bistratta della Lega, daranno i loro giudizi:

  • apuano (apuano86 sul forum di playitusa), tifoso Texans.
  • goldenboy (goldenboylepre sul forum di playitusa), tifoso Colts.
  • deadman (@atriunfo94 su twitter, Andrea Triunfo su facebook), tifoso Jaguars.
  • l’edicolante di aza (@azazel81 su twitter, Frank Quelchepassa su facebook), tifoso Titans.

Menù: 1) Texans, 2) Colts, 3) Jaguars, 4) Titans, 5) Resoconto.

HOUSTON TEXANS

ATTACCO

apuano (TEXANS)6 – C’è molto hype attorno a Deshaun Watson, ampiamente giustificato, ma si tratta pur sempre di un ragazzo con meno di 10 partite in NFL e già 2 ACL in carriera. Reparto WR di primo livello, RB solidi. OL e TE da far tremare i polsi. Troppe incognite, reparto che sa di boom or bust, sperando di evitare la mediocrità.

goldenboy (COLTS)7,5 – Voto su quello che si è visto la passata stagione finché Watson è stato in campo. Uno dei migliori WR della lega, un QB che sembra avere il potenziale per essere determinante, buoni RB. Dove sta la trappola? SE l’OL regge si va per l’over 30 punti in ogni match ma non è un SE da poco

deadman (JAGUARS): 5,5 – A Houston tutto girerà sul rientro di Deshaun Watson, che nonostante la poca esperienza aveva subito preso in mani le redini dell’attacco assieme a DeAndre Hopkins, garanzia di rendimento costante. Il punto è che l’attacco dei Texans inizia e finisce con questi due giocatori.

L’edicolante di aza (TITANS): 6,5 – La linea (tra le peggiori nel 2017) è stata rivoluzionata, ma con giocatori tra il medio ed il mediocre. Questo preoccupa ancora di più abbinato alle condizioni di Watson rientrante da un grave infortunio. Il voto è comunque buono perché talento ed idee per il resto non mancano.

DIFESA

apuano (TEXANS): 8 – Talento che straborda da tutte le parti, sono convinto che con il ritorno di Crennel alla guida rivedremo la vera difesa Texans. Resta il problema dei molti giocatori injury prone, sperando la sorte non si accanisca come l’anno scorso.

goldenboy (COLTS): 7,5 – Il core del front 7 è rimasto lo stesso perché, a meno di infortuni, è uno dei migliori della lega. Attraverso la FA si è cercato di mettere una pezza alle secondarie con l’arrivo di Mathieu e Colvin. Basterà?

deadman (JAGUARS): 5,5 – La temibile difesa di Houston si è progressivamente indebolita con i ripetuti guai fisici di JJ Watt, ma se la defensive line può vantare rusher del calibro di Whitney Mercilus e Jadeveon Clowney, le secondarie sollevano ancora molti dubbi, da Kevin Johnson al neo acquisto Tyrann Mathieu.

L’edicolante di aza (TITANS): 8 – Presi singolarmente qua siamo davanti ad una delle difese con più talento dell’intera lega. Non impazzisco per Matthieu, ma sono curioso di vederlo in un contesto diverso da quello di Arizona. Watt tornerà mai come prima? Inizio a dubitare.

COACHING STAFF

apuano (TEXANS): 7 – Questo voto è un atto di fede verso BoB e quello che il suo attacco ha fatto vedere con DW al comando anche se l’appiattimento offensivo di 3 stagioni consecutive consiglierebbe prudenza. La vecchia volpe Romeo è invece una garanzia su tutti i fronti.

goldenboy (COLTS): 6,5 – La guida è rimasta la stessa per dare continuità e valutare l’interno CS con il team al completo.

deadman (JAGUARS): 6 – Nonostante l’estensione di contratto, Bill O’Brien non ha mai sfiorato le 10 vittorie da quando è a capo dei Texans, e questo 2018 potrebbe essere l’anno della verità. Romeo Crennel si prende l’incarico del partente Mike Vrabel, mentre a curare i runningback, ed in particolare Lamar Miller, sarà Danny Barrett, facendo ritrovare i due dopo l’esperienza ai Miami Dolphins. Vedremo se servirà a far aumentare i numeri offensivi del prodotto di University of Miami.

L’edicolante di aza (TITANS): 7 – Non ho ancora capito per quali meriti Vrabel sia stato promosso HC della mia squadra, dopo un anno piuttosto deludente come coordinator di questa difesa. Alla fine sembra più un’addizione per sottrazione, con Crennel che torna diretto responsabile della D. O’Brien con l’attacco sta iniziando a carburare.

MERCATO (FA&DRAFT)

apuano (TEXANS): 6 – Al draft si son fatte le nozze coi fichi secchi, Reid e Ejiofor sono due potenziali steal. In FA ottimi i rinforzi per la secondaria (Colvin e Mathieu), un delitto non aver rinforzato la linea ed il mancato rinnovo di Clowney. Poggio e buca fanno pari, mercato né bene bene né male male.

goldenboy (COLTS): 6 – Dalla FA, oltre ai sopracitati Mathieu e Colvin, è arrivato Fulton per cercare consistenza sull’OL. Draft molto difficile da valutare non avendo a disposizione i primi 2 giri.

deadman (JAGUARS): 5 – Il draft è iniziato solamente al terzo round, essendo scevro di pick come conseguenza della trade con Cleveland, ma la Free Agency, oltre alla scommessa Mathieu, ha visto l’ingaggio di comprimari quali Aaron Colvin, Zach Fulton e Senio Kelemete. Nulla di eccezionale.

L’edicolante di aza (TITANS): 7,5 – Il Draft che doveva essere solo quantitativo per me nasconde qualche perla (Reid e la velocità di Coutee su tutti), la FA ha portato talento nelle secondarie. Mezzo voto in meno per quella OL ricostruita male.

MEDIA TEXANS apuano (TEXANS): 6,75
MEDIA TEXANS goldenboy (COLTS): 6,88
MEDIA TEXANS deadman (JAGUARS): 5,5
MEDIA TEXANS L’edicolante di aza (TITANS): 7,25

MEDIA TEXANS: 6,59

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: