Crossfit Games: Ultimi 14 posti da assegnare

Da un lato sembrerebbe che le sfide dello scorso week-end siano uscite con il risultato facilmente pronosticato, in realtà abbiamo visto delle gare avvincenti dove atleti che sono partiti in sordina hanno poi guadagnato l’accesso ai giochi e atleti che sono partiti di gran carriera nel primo giorno sono finiti nel dimenticatoio più o meno velocemente.

Partiamo dalla Central dove senza discussioni Matt FRASER ha dominato vincendo cinque eventi su sei e piazzando diversi record. Belle storie però si sono sviluppate dietro questo successo: ad esempio quella di Drew Wayman che dopo il primo giorno era in testa alla classifica proprio innanzi a Fraser. Per tutto il week end ha corso nelle corsie di quelli più forti proprio grazie a quel primo giorno di gara; progressivamente però si è visto che non aveva i numeri per rimanerci e si è classificato ad un dignitoso nono posto.

L’altra storia è stata quella per il quarto e quinto posto. Nell’ultima batteria se li contendevano in cinque: i fratelli Panchik partiti molto male, il consistente Streat Hoerner, un deludente Castillio (campione in carica in questo Regional) e Nick BLOCH che ha avuto un week end altalenante. Come nelle belle storie alla fine i fratelli Scott e Saxon PANCHIK la spuntano di pochi punti grazie ad un secondo terzo posto nell’ultima batteria dove ognuno ha corso la sua gara senza fare calcoli per il piazzamento. Dal lato femminile tutto come previsto con WELLS e ERAMO a dominare, dando nuove contendenti ai giochi di agosto oltre al trio islandese e al duo australiano. Resta a casa a sorpresa per 4 punti Jessica Griffith che paga cara la camminata sulle mani molto incerta.

I fratelli PANCHIK alla fine dell’ultima batteria dopo il testa a testa valido per la qualificazione ai giochi

Per la WEST solo una grande sorpresa, Garret Fisher è fuori. Parte ottimamente nei primi due eventi ma ne infila tre tremendi e a nulla vale il quinto posto nell’ultimo. Brent FIKOWSKI e Cole SAGER la fanno da padroni, Josh BRIDGES si qualifica mantenendo una bella costanza in tutti gli eventi e Cody ANDERSON risorge dal fondo della classifica in cui si era cacciato il primo giorno e con due giornate strepitose si piazza quarto.

Tra le donne vince Emily ABBOTT, molto forte e dominante in questo week end. Per la cronaca, vince anche il premio per chi dice più parolacce a intervista. Un plauso a Becca VOIGT che si qualifica recuperando ben 50 punti nell’ultima giornata di gare.

Anderson mentre recupera dopo un pessimo primo giorno di gare

C’era anche la Latin America, che per lo sciopero dei TIR in Brasile rischia di non partire. Infatti la corsa del primo evento non avviene su Assault Treadmill ma intorno alla palestra. Vince Pablo CHALFUN che con il supporto caloroso del pubblico di casa finisce l’ultimo evento con il pubblico che gli scandisce il numero dei thrusters.  Tra le donne passa Brenda CASTRO. In entrambe le categorie l’incertezza l’ha fatta da padrone e fino all’ultimo evento tutto poteva succedere in testa alla classifica.

Pronti dunque per l’ultimo week end di Regionals:

Si parte nel cuore della notte tra giovedì e venerdì con la Pacific che offre molto per quanto riguarda la parte femminile; infatti le prime due classificate ai giochi della scorsa edizione arrivano da qui: TOOMEY – SAUNDERS (al secolo WEBB). Inoltre abbiamo Madeline STURT che a soli 21 anni ha già due apparizioni ai Games è considerata una promessa per questo sport. Sul lato maschile Matt McLeod, Tom Lengyel e Jordan Bender vista la clamorosa esclusione di Luke McMahon arrivato solo 45esimo negli open.

Alle 9.00 di venerdì parte da Madrid la Meridian region: occhi puntati su Elliot SIMMONDS, Lukas ESSLINGER e ovviamente il nostro Stefano MIGLIORINI. Mentre tra tutte, le veterane Jamie GREENE e Lauren FISHER. Manila Pennacchio è la portabandiera su cui puntare.

Infine Atlantic Region dalle 15.00 con i fratelli Smith. Ben SMITH è considerato una leggenda del CrossFit (sempre ai giochi dal 2012 con ottimi piazzamenti finali). In grande spolvero però troviamo Noah OHLSEN (quarto lo scorso anno ai games). Per le donne riflettori per Alison SCUDDS che è tra le probabili contendenti il podio insieme a Mekenzie RILEY.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: