Diario Russia 2018 – Quarti 1: Vecchio Continente rules

I nostri lettori affezionati sanno già di cosa si tratta, ma per i nuovi arrivati o per i più smemorati, il diario non è nient’altro che una raccolta quasi random di commenti nostri (di ragazzi ormai cresciuti che straparlano su una chat di whatsapp), per di più anonimi, riportati così come sono usciti, registrati durante le partite/eventi. A questi andremo ad aggiungere quanto di più interessante troviamo sui nostri social (in questo caso riportando sempre la fonte, non siamo mica calciatori ignoranti o come si chiamano?!)

È fatta! Me l’ha detto un amico su whatsapp!

Ma cosa? La cessione di Bruno Peres.

Maledette partite alle 16 di un giorno lavorativo: “Chi c’è?”, “Tra poco io…ma il cellulare se lo uso per lo streaming, non lo uso per scrivere”, “Io non riesco, a meno che qualcuno non abbatta il firewall aziendale”

“Gioca Stuani al posto di Cavani. Cristhian Stuani, l’uomo con la h messa a caso”, dai almeno Stuani-Cavani fa rima, “come otto il passerotto”, fa rima, stacce.

“No va beh, il countdown per il fischio d’inizio anche no”

Attacco l’Uruguay intanto: “Brividi in area”, “Ha respinto Stuani?”, “No credo stucazzu”

Francia in difficoltà”, e la chat s’infiamma! E il telecronista si lascia un po’ andare: “Una nazione di tre milioni e mezzo di abitanti, schiacciata tra Brasile ed Argentina, ma quando si parla di calcio, l’Uruguay, è un gigante!”, anche meno eh.

“Però ha più mondiali della Francia eh”, “Di cui l’ultimo vinto nel 1950 ma va bene….”, in odio e in amore il tempo è relativo. E “poi valgono pure quelli eh! Mica li possono togliere!”, “Anche perché a noi non conviene. E “a noi” non è messo lì a caso.”

La velocità di Mbappè ha raggiunto i “32,4 quasi 33km/h”, qualcuno poi mi spiegherà la logica di questo arrotondamento: “Magari a farli io di mattina….(in macchina eh, sul GRA)”

“Ma perché l’Uruguay ha 4 stelle sulla maglia???”, “Perchè non sanno contare?”, “Perché sono i nostri mondiali vinti, c’è un po’ d’Italia”, “Conta i mondiali come la Juve gli scudetti”

Poi arriva la voce della cultura: “L’Uruguay considera le Olimpiadi pre-1930 come titoli mondiali. Perché erano il solo torneo di calcio mondiale esistente”, “Quindi contano come cazzo gli pare”, severo ma giusto.

“Quindi il Belgio si può mettere una stella?”, “Si, Artois”

Prime critiche tecniche: “Comunque Giroud oltre a non segnare, fa tenere Griezmann fuori dall’area di rigore”

Continua la discussione sui titoli mondiali: “Nella finale del torneo di calcio dell’olimpiade del 28 fra Uruguay e Argentina ci sono almeno una decina di italiani in campo.. è un po’ nostra cit.”

“Dobbiamo inoltre dare due titoli alla nazionale del Regno Unito”, “IT’S COMING HOME!”, “E lo scudetto 1915 alla Lazio, non dimenticate”, “Italia vs Giappone 8-0 del ’36 secondo voi si trova su torrent?”

C’è anche una partita: “Festival del liscio intanto”, “Noiosa ma c’è”

“La Francia non ha nessun oro olimpico. Sti puzzoni! Pure la DDR c’è riuscita”, “Mosca ’80?”, “No, Montreal ’76”, “Stupore”, “Voglio le provette del sangue di quella nazionale. Ci debelli 18 malattie con quello che ci trovi dentro”, “Te ne prendi 21 però!”, “Sono nate così le Tartarughe Ninja”, “Dal 1952 al 1980 dominio del blocco sovietico nel calcio olimpico…..strano!”

E poi ad un tratto: “Merda“, “Fanculo”, “Gol”, Francia in vantaggio.

“La solita finta del cazzo su punizione, per me goal irregolare”, Stavo per scriverlo….speriamo che Godin lo punisca a breve”

Reagisce l’Uruguay e ci prova Caceres: “Noooo”, “Noooooooo”, “Ma che parata ha fatto?”, “Godin merda”, “Godin ha spazzato”, “Lloris come Banks nel ’66 (cit. Caressa)”

“Ma quanto è brutta la maglia della Francia?”, “Ci sono cose belle in Francia?”, “Un po’ di figa sì”

Finisce il primo tempo: “Francia ingiustamente in vantaggio”

Riparte la gara e Muslera rischia la vaccata con un tentato dribbling di suola…

L’Uruguay cerca una timida riscossa: “Bentancur sega”, “Guarda che tiro! Questi qua hanno 4 mondiali cazzo”, vabbè i loro bisnonni in caso.

Tabarez prova a cambiare le carte in tavola ma c’è un problema: “Ma nooooo! Ma come cazzo fai???”, “MUSLEERAA!”, “ma come puoi intervenire così?”, “”Ma due pugni, no?”, “In faccia però”, “ricordo ancora una bella paperotta sua ad un derby”, “È l’anno della Francia”,

“Che incubo….La Francia”

“Rissa” scatenata da qualche leziosità di Mbappé: “si sbrigasse Deschamps a metterlo fuori, non hanno preso bene il colpo di tacco”, “Dai dai ammonizioni a manetta”, “Se Tabarez lancia la stampella contro Mbappé voglio la statua”.

“Comunque recita a parte a me Mbappè piace così tanto che non lo considero nemmeno francese”

“Ma a cosa serve vedere i gol da 24 angolazioni diverse?”, “Magari in uno Muslera para”, “Me lo chiedevo pure io. Quanto sei nerd a spararti la stessa roba da 24 angolazioni diverse? Manco fosse un porno“, “Conosco molti che il gol di Ronaldo alla Juve l’hanno visto come un porno, anzi meglio”.

“Comunque le maglie della Francia non sono Nike, sono Fruit of the Loom”, “Pensavo solo fossero sporche o che qualcuno ci avesse vomitato sopra”, “Sono sporche perché non hanno il bidet (cit.)”.

Suarez? 4.5? 5?”, “Di falli fatti da qui fino a fine partita intendi?”, “Anche morsi andrebbero bene, ma letali”

Finisce e la Francia è in semifinale. Avremo altre occasioni per gufare.

È il turno di Brasile – Belgio: “Mertens e Carrasco in panca. Più coperto con De Bruyne nei tre davanti il Belgio”

“Perché odi il Belgio?”, “Perché parlano come i francesi”, “Ed è dieci anni che devono vincere tutto secondo la stampa.. son gli africani dell’Europa”

“Noooo. Palo per il Brasile!”, “Thiago Silva si stava disperando già dopo aver preso la palla”

“Incredibilmente non posso vederla, sono ad una cena da amici della donna e questi manco hanno la tv!”, “Madonna che brutta gente che frequenti”, mi sembra giusto!

“Paulinho si stramangia il gol”

“Comunque ste squadre non sanno difendere.. ogni azione son cazzi”, e difatti: “Goooool”, “Fernandinho“, “Che gol fantastico”, “GOOOOOOOOOOOOLLLLLL”, si ma nella porta sbagliata… “AUTOGOOOOOOOOOOOOOL”

“È l’anno del Francia”, l’abbiamo già detto?

“Comunque in 10 minuti son arrivati in area piccola 10 volte….e sono sotto 1 a 0”, “Finirà 4-1 Brasile. Ma ci siamo divertiti”, “Dopo il Giappone nulla può fermare il Belgio”

Vertonghen non si è ancora rotto”, sono segnali!

“Anche il Brasile difende bene”, “Se fa una roba così con la Francia Mbappé ne fa 5”, “In un’azione sola”

“Se Mertens non entra non ci sarà mai un po’ di Italia stasera? Ah no c’è Miranda“, che culo!

“Comunque Lukaku larghissimo a destra può fare male”, “Anche con la fava fa male. Ovunque te la appoggi”

“GOOOOOOOOOOOLLLL”, “Da calcio d’angolo”, “Golllasso!”, “Sto Brasile ne prende 5”, 2 a 0 Belgio!

“Un altro 7-1?”, “Speriamo”, quanto cinismo. “Anche 8“, così va meglio.

“Segnano tutti quelli del City”, “Quelli allenati da Guardiola, come al Mondiale scorso”. Tutti tranne Gabriel Jesus

Ed infatti arriva qualche critica: “Jesus è l’inutilità”, “Ci vorrebbe l’altro Gabriel ora. Barbosa aka Gabigol”.

Hazard tutte le volte che tocca palla li scherza”

“Mia moglie mi disturba. Mi chiede l’età dei giocatori in momenti inopportuni”, “Ma a cosa gli serve poi?”, “Dati statistici…Perché poi tra donne disquisiscono se uno li porta bene o male. Ognuno ha il proprio mondiale”, giusto.

Neymar pericoloso solo in fuorigioco”.

Neymar fa un numero dei suoi in area di rigore cercando il rigore: “Questa la facevo sempre io a calcetto”, “Il tuffo?”, “Si”

Gabriel Jesus viene colpito in area mentre la palla esce ma nè l’arbitro nè il VAR danno il rigore tra le proteste di parte della chat che se la prende con Orsato! “C’è un po’ d’Italia ma è la parte che fa schifo!”

“Gli ha preso tre volte la gamba”, “Purtroppo non è riuscito a staccargliela”

“Il Brasile ha culo se esce stasera. Dalla Francia ne prende 7 davvero”, mentre Hazard sfiora il 3 a 0.

Lukaku alla Gump…oltre il campo!”

Coutinho con i giri giusti per Augusto: 2 a 1. “C’è speranza”

“Belgio spento?”, “Meriterebbe di perdere 3-2 al 93esimo”, non abbiamo dimenticato il Giappone!

Ancora Agustoooooooo, fuori! Il mondo non è ancora pronto per una doppietta mondiale di Renato Augusto.

Anche Coutinho sbaglia una facile occasione…

Il Belgio soffre: “Kompany fa il libero old school

Esce Lukaku: “Ecco il momento in cui il Belgio perde questa partita”.

“Neymar solito brasiliano tutto dribbling e zero cervello”, poi cerca di nuovo il rigore ma ancora nulla.

“Hazard maestoso oggi”, mentre “Fellaini è il pulman davanti alla porta”

“Mamma mia”, “Courtois la salva!”, “Gol di Courtois”

“È arrivato il momento del Belgio

“Comunque Copacabana adesso aspetta Neymar, ora può tuffarsi quanto cazzo vuole”

“Gran partita del Belgio ma gli è girato tutto tutto bene”, “Ma sti tornei sono così. Per questo preferisco la B italiana“. Sante parole.

Questi i due quarti di oggi:

Svezia (3-1-0) vs Inghilterra (2-1-1) h.16
Venticinquesima sfida tra queste nazionali con un record davvero molto vicino all’equilibrio che conta 9 pareggi, 8 vittorie inglesi e 7 per gli scandinavi. Ai mondiali gli scontri diretti sono stati finora due, sempre nei gironi, e sono terminati 1-1 (2002) e 2-2 (2006).
Per gli “scommettitori” di LiveScore la storia non ha importanza e i Tre Leoni sono favoriti al 62% contro il 26% della Svezia e il 12% che vede un pareggio anche dopo il 120º minuto. Quinto quarto di finale per i giustizieri dell’Italia di Ventura che soltanto alla prima occasione, nel 1934, fallirono l’accesso alle semifinali.
Gli inglesi invece sono alla 9ª presenza in questo turno che però hanno passato solo nel 1966, in casa, e nel 1990 quando servirono comunque due rigori trasformati da Gary Lineker per avere la meglio sul Camerun (3-2).
Tra occasioni concesse e create le due squadre sono quasi alla pari, attenzione ad Harry Kane che può diventare il miglior marcatore in un mondiale nella storia degli ideatori del calcio e il terzo di sempre a segnare in 7 presenze consecutive con la maglia della nazionale (l’ultima volta avvenne tra il 1929 e il 1936). Kane si sta anche rivelando un cecchino perfetto, benché aiutato dai tre rigori sinora concessi alla sua squadra (che vanno comunque segnati), in quanto ha centrato lo specchio della porta in sei occasioni segnando sei gol, con un quindi raro 100% di realizzazione.
Il contrario dello svedese Marcus Berg, 0 su 13, ossia il giocatore che ha calciato di più in porta senza segnare… il suo connazionale Ove Grahn, nel 74, chiuse comunque a 0/17. L’Inghilterra ha segnato più del doppio della Svezia (13 a 6), ma subito anche molto di più (7-2) e, soprattutto, in ogni partita. Robin Olsen ha invece tenuto la saracinesca abbassata in ben 3 occasioni: se fosse “clean sheet” anche ai quarti sarebbe il record assoluto per la Svezia.

Russia (2-1-1) vs Croazia (3-0-1) h.20
Dal disgregamento del blocco sovietico la Russia ha avuto modo di affrontare i Croati in tre occasioni senza mai riuscire ad avere la meglio. Furono due 0-0 nelle qualificazioni a Euro 2008 mentre l’ultimo confronto, datato 2015, è finito 3-1 per i croati.
La cabala va incontro ai padroni di casa per ciò che riguarda i precedenti dei loro avversari contro gli organizzatori del torneo, dove la Croazia vanta due esperienze negative contro Francia (1-2 nel 1998) e Brasile (1-3 nel 2014).
Il 67% sei voti su LiveScore ricade comunque su Modric e soci, solo il 23% dà fiducia alla Russia mentre il 10% se la gioca ai rigori. Vantaggio ai pronostici dovuto certamente alla scarsa vena mostrata finora dai russi: se è vero, com’è vero, che a tiri nello specchio (12 a 14) e a gol segnati (9-8) la Russia sembra giocarsela, è giusto evidenziare che dopo il morbido avvio la nazionale di casa, contro Uruguay e Spagna ha calciato in porta solo due volte di cui una su rigore nell’unica segnatura degli ultimi 210 minuti giocati.
La Croazia torna a giocare un quarto dopo quello, vittorioso, del 1998 contro la Germania (3-0), mentre per la Russia, che come URSS ha grandissimi precedenti (tra il 1958 e il 1970 ci è sempre arrivata) è la prima volta. È però vero che le ultime cinque squadre ospitanti ad essere arrivate sono qua hanno poi giocato la semifinale vinta poi solo dalla Francia nel 1998.
Nei confronti mondiali contro il Vecchio Continente i croati sono a 5 vittorie un pareggio è una sconfitta negli ultimi sette confronti, mentre la Russia ha perso 3 volte su 4 anche se, nell’unico pareggio, è passata ai rigori, proprio in questa edizione contro la Spagna.
Occhi aperti su Mario Mandzukic che insegue Davor Suker come miglior bomber croato ai mondiali (“solo” 3 gol di differenza) e, dall’altra parte, a Artem Dzyuba, 3 gol e un assist nelle ultime sette segnature russe. L’unico precedente ai rigori è il turno precedente, favorevole, ovviamente, ad entrambe.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: