Diario Russia 2018 – Quarti 2: Футболь вернутся домой

I nostri lettori affezionati sanno già di cosa si tratta, ma per i nuovi arrivati o per i più smemorati, il diario non è nient’altro che una raccolta quasi random di commenti nostri (di ragazzi ormai cresciuti che straparlano su una chat di whatsapp), per di più anonimi, riportati così come sono usciti, registrati durante le partite/eventi. A questi andremo ad aggiungere quanto di più interessante troviamo sui nostri social (in questo caso riportando sempre la fonte, non siamo mica calciatori ignoranti o come si chiamano?!)

Si riparte ricordando chi ieri sera non ha potuto vedere la partita: “Quello che non ho detto è che era una cena vegetariana. C’era il quarto dei mondiali e io stavo mangiando quinoa.”

“Ma la tua ragazza quanto la ami? No seriamente perché?”

“Ma io non ho nulla contro i vegetariani eh…anzi ho tanti amici vegetariani”.

Si parte: “Ehi l’Inghilterra ha aderito alla giornata della maglietta rossa. Maledetti radical chic

Palla sugli spalti: “Il pubblico para meglio di Muslera“, “Pure mia figlia”

Il telecronista va sopra le righe: “La Svezia spegne le passioni degli avversari (cit.)”, ma le svedesi no.

“Bravi comunque a difendere. Lasciano spazio al cross e riempiono gli ultimi 20 metri centrali, tanto le prendono tutte, l’Inghilterra deve puntare su recupero alta e transizione immediata”, “Ci fosse Immobile se lo sognerebbero di difendere così.. ah no cazzo”

Kane mi pare un uomo in missione. Mi ricorda Vieri a Francia ’98….O forse Vieri a Miami Beach”, bomberone lo stesso.

La partita stenta a decollare: “Direi che sarà avvincente”, “Mi sto per addormentare”, “Dico solo che andare alla festa di compleanno di una amichetta di mio figlio sta diventando una bella idea”

Poi Maguire la sblocca da calcio d’angolo: “Comin’ home”, “Finita”, “Credo che l’Inghilterra sia quella che meno soffre il pullman svedese”

La vendetta è un piatto che va gustato freddo!

La vendetta è un piatto che va gustato freddo!

C’è un po’ d’Italia: “Siamo stati bravi, oltre i quarti con Ventura era quasi impossibile”, “Solita mentalità italiana. Sempre accontentarsi”, “Gli si deve comunque delle scuse”, “Esatto, sicuramente dobbiamo scusarci e sperare che qualcuno gli offra una panchina”.

“Vince l’Inghilterra perché c’è Cane davanti (cit. mia madre ovviamente)”, “Sterling è un cane invece”, “L’aveva messa giù da dio poi non ci ha capito più niente”, “Perché ha dovuto pensare e lì è crollato”, occasione sprecata per il 2 a 0 a fine primo tempo.

“Guardiola è riuscito a dare un senso sta capra”, con tutto il rispetto per le capre eh.

E intanto l’Inghilterra scopre di avere un portiere: “Che parata!”

Dele Alli raddoppia! “La Svezia ha le stesse idee del ’94. Ed è pure più scarsa. Han preso 2 goal di testa”, “Sti smontabili!”, “Che poi la Svezia nel ’94 ha perso la semifinale con goal di testa di Romario, di che cazzo parliamo?”

“Lingard vero uomo chiave!”

Pickford in trance, it’s coming home!”, “Ha tirato di merda dai, la prendeva anche Muslera!”

“La Svezia sta amministrando bene il 2-0”, “Non segnano mai”, “Infatti segnammo noi per loro….che premurosi!”, “Ne han fatti tre al Messico, sono a posto pure per i prossimi mondiali”

“Entra Insigne adesso?”, “Si ma fuori ruolo”

“Portiere che cerca la rissa. Pensa di essere al pub”

McGuire somiglia a De Luigi o sbaglio?”, “De Luigi con la faccia più da scemo però…”, “Il che è come dire un Maradona con la faccia più da drogato”

Ma come battono bene le punizioni gli svedesi…”Non era un field goal?”

“Quanti video di inglesi al pub che lanciano la birra arriveranno dopo sta vittoria? Secondo me superiamo la doppia cifra”, “Va beh ne trovi anche per la sagra della torta di paese. Non puoi entrare in un pub se sai tenere un bicchiere in mano”, “Se recuperano i cellulari dopo averli fatti finire nel water però”, “Secondo me pagano uno per restare sobrio”

“It’s coming home…”

Tutti a consolare le svedesi.

C’è anche Wimbledon: “Fognini sotto 2 set a 1”

“Fognini out. Dopo un punto ha detto “gioco peggio di Scanagatta”, come fai a non amarlo.

“Anche la Svezia gioca peggio di Scanagatta”

È l’ora dell’ultimo quarto di finale: Russia – Croazia! “Io presente”, “io primo giorno di saldi…”, e quindi assente.

“Solo Russia in avvio. Devono aver preso la bomba subito”

“Se passa la Russia in semifinale con l’Inghilterra fanno la foto con la scritta “say no to polonio”?”

“Minchia che goal”, Russia avanti!, “Putin Nobel per la pace”

“Ma Cheryshev almeno è mancino?”

“Vince la Russia? Perchè?”, “Corre sei volte degli avversari. Arrivano sempre prima sulla palla”, “Possono vincere anche il Tour”

Il vantaggio dura poco però: “Siiiiiiiiiiiiiiii”, 1 a 1 e palla al centro.

“Pensate che l’anno prossimo su queste palle di Mandzukic arriverà….”, “…De Sciglio”, oppure:

Rebus: 1 parola, 8 lettere

Rebus: 1 parola, 8 lettere

“E’ finita la bumba?”, “No, ma nel caso hanno il piano B: avvelenare gli avversari”.

“Il CT l’ha presa bene comunque, cambio punitivo tipo basket”

Intanto si parla (o meglio si bestemmia) di poker.

“La Russia comunque è imbattibile. Nemmeno il Vicenza ce l’ha fatta”

“Comunque Croazia forte forte e poi fatica con chiunque.”

S’infortuna il portiere dopo che hanno fatto i 3 cambi: “E adesso? Finiti i cambi”, “Aspettano il 90esimo”, “2 minuti con uno in porta e poi lo cambiano”, “Rimarrà dentro appoggiato al palo”, “Quindi tirano da centrocampo”, “Mica siamo al campetto….portiere volante”, “Non si è fatto nulla?!”, “Gli avranno sparato dagli spalti”.

“Ma avete visto che faccia ha il portiere dai? Sembra Rocky “non fa male! Non fa male””

Supplementari.

“Neymarrrr”, “Tuffo da 9”

“I croati soffrono il supplementare giocato poco fa, i russi no perché sono dopati”

“I croati stanno a pezzi”, “Croati distrutti”, “Russi in pressing”, trovate la differenza.

Russi che si buttano ad ogni contatto”

“Quindi a prescindere l’Inghilterra gode”

“Gooooooool”, “Che culo. Incredibile”, “Vida loca”, “C’è Vida in Croazia”.

“Ora scende Putin”, tranquilli.

C’è preoccupazione: “Adesso pareggiano. Causa portiere piantato”

“Recupero del secondo supplementare in caso di vantaggio croato? Più o meno di 10 minuti?”

“Quante settimane di riposo prima delle semifinali?”, dipende chi passa ovviamente.

Si pensa già alla sfida con gli inglesi: “Sterling sembrerà un fenomeno”, “Mentre in realtà è un Insigne scarso”, “Più scarso di Insigne impossibile”, c’è simpatia…

Modric è a due partite dal Pallone d’Oro”, e dalla nomina a presidente della Croazia. “Modric gasato dal fatto che ora è lui il più forte giocatore del Real Madrid”.

Subasic!”, ancora lui! Eroico! “Centrato come al luna park”, “L’ha colpita troppo bene (cit.)”

“Russe in tribuna sconvolte”, “Beh…tu pensa a quanto sarà incazzato domani Putin e a cosa farà”, “Stanotte vodka e p*****i”

Puttanata di Pivaric e punizione dal limite: “Assurdo!”, “Noooooo”, “Merda”, “La vincono”, Mario Fernandes la pareggia.

Qualcuno, costretto a guardarla in gelateria, si preoccupa per il prolungamento della partita: “Mica posso spendere 80€ in gelato, cazzo”

“Han difeso a zona?”, “Chi lo marcava? Santon?”, “Si può ritirare il patentino a chi difende a zona sugli angoli e le punizioni?”

“Dal 2016 ad oggi Putin potrebbe aver vinto Brexit – elezioni USA – elezioni italiane – Stanley Cup – Mondiale”, Grande Slam!

“Prima volta che sento il tifo russo davvero tosto. Ora bruceranno qualche bandiera croata”, “Sempre che non la invadano direttamente”, “Fanno fare alla Serbia”

Rigori! Di nuovo.

“Che schifo la squadra di casa sempre ai rigori. Erano quasi meglio i furti della Corea”.

“La gelataia tifa Francia….le sfascio il locale! Ho pure la maglia di Best addosso, capiranno”, “Attenuanti generiche, ci stanno”, una chat di avvocati.

“Tanto il portiere russo è scarso”.

“Vince la Russia in tre rigori dai”

“Ci sono 800 persone ora in gelateria….nessuno mangia il gelato”

“Vi ricordo che chi inizia per primo vince il 70% delle volte”, si ma intanto manca il pallone: “Sostituito con uno telecomandato“.

Il cucchiaio? Ahia….da domani gioca in Siberia mi sa: “Putin lo fa sciogliere nell’acido”, e poi gira il cucchiaio.

Brozo segna!

Segna il russo…tocca a Kovacic: paratona! 1-1!

È il turno di Fernandes….ciabattata fuori! E ora Modric…c’è tensione…palo goal!!! “Che culo!”, “Sculata”, come quando a poker il tuo avversario chiude una scala al river (vedi le bestemmie di cui sopra)

Goal russo! Ma Vida risponde subito. 3-2.

Segna di nuovo la Russia, e ora è tutto nella mani, anzi nei piedi di Rakitic….”A casa!”, anche se ci stanno già a casa! “A casa? Gulag al massimo”. Football is going home.

“Modric invece i rigori male. Tre schifezze in questi mondiali”, “Ma 2 goal”, che alla fine è quello che conta.

Tutti a consolare le russe…ed offrite una birra a quest’uomo:

“Ahhh finalmente Balalaika e posso cambiare”.

Mancano 4 partite alla fine dei mondiali, ancora 4 giorni di partite (di cui uno inutile). Si ritornerà in campo martedì con la prima semifinale, questa:

Francia (4-0-1) vs Belgio (5-0-0), martedì ore 20
Derby europeo che va in scena per la 74ª volta, la prima nel lontano 1904 (3-3, era l’esordio per entrambe) e l’ultima nel 2015 (4-3 Belgio) aprono e chiudono una striscia che vede i belgi avanti per 30 vittorie a 24 con 19 pareggi. Due i precedenti a una fase finale di Coppa del Mondo, sempre a favore dei transalpini, che si imposero 3-1 in casa, nel 1938, e 4-2 dopo i supplementari nella finalina di Messico 86. Due precedenti anche nelle qualificazioni per l’edizione del ’58 (6-3 Francia e 0-0, il ritorno, in Belgio). Relativamente agli europei delle due nazionali si sono scontrate 4 volte per le qualificazioni (2 vittorie belghe e 2 pari) e alla fase finale di Euro ’84 dove, a Parigi, i Bleus di Michel Platini travolsero i Diavoli Rossi per 5-0.
Il Belgio non perde da 3 partite di fila negli scontri diretti, ma tutto questo non conterà nulla per la semifinale del 2018, non quanto le statistiche attuali che vedono il Belgio nettamente in vantaggio rispetto alle occasioni totali create (62 tiri a 46) e nelle reti segnate (14-9). Le difese hanno tenuto praticamente in egual misura, anche se Courtois si è sporcato i guantoni più del doppio delle volte del collega Lloris.
Mancano ancora parecchi giorni ma su LiveScore si continua a scommettere sul Belgio 54%, mentre i francesi inseguono a al 34% e il pareggio al 12%. Giusto sottovalutare i calci di rigore, situazione che si è presentata 4 volte nelle 18 semifinali giocate da quanto esiste la regola della “lotteria”. La prima volta, nel 1982, ne fece spese proprio la Francia, contro la Germania; entrambe le semifinali del 1990 si conclusero dal dischetto, ma è dal 1998 (Brasile-Olanda) che il tutto si decide almeno prima del 120º… anche se a volte per un soffio, come a Dortmund nel 2006.
Nel computo dei penalty la Francia è 2-2, mentre il Belgio ci è arrivato solo una volta e ha vinto. I Diavoli Rossi sono alla seconda semifinale della loro storia dopo quella persa in Messico contro l’Argentina (2-0). I francesi invece giocano la 5ª semifinale in 8 partecipazioni (nel 1990 e nel 1994 non erano alla fase finale): male la generazione Platini, fuori con la Germania Ovest nel già citato 1982 e nell’edizione successiva. Nettamente meglio l’epoca Zidane, che vinse in rimonta quella del 1998 (2-1 sulla Croazia) e di misura quella del 2006 (1-0 col Portogallo). Nel primo caso i francesi si laurearono poi campioni del mondo, mentre in Germania, otto anni dopo, finirono col perdere una delle 4 sfide finite ai rigori nella loro storia. Tu sai come. Tu sai per mano di chi.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: