Diario Europeo – Day 9: Palo!

Escono le formazioni titolari: fuori Nainggolan e Fellaini, dentro Dembele e Carrasco.

Parte la disquisizione tecnico-tattica su Fellaini: ne esce quasi peggio di Thiago Motta. È una mezzala lenta, senza piedi, però sulle palle alte in area crea confusione: un diversivo.

Le doti caratteriali di Hazard ne fanno un capitano provetto. Anche no.

Al commento tecnico su Sky per Belgio-Irlanda c’è Giancarlo Marocchi, in pratica un commento tecnico per bambini dell’asilo, si vocifera la presenza di Uan a bordo campo, già preso a calci da Roy Keane.

D’altronde è l’ultima partita alle ore 15…perché non dedicarla ai bambini?!

Ormai sembra chiaro: per evitare di essere perquisiti ai terroristi non resta che vestirsi da hooligan.

“Vedendo questa partita mi rendo che Irlanda-Italia sarà ancora più brutta di Italia-Svezia”

Belgio-Irlanda, due stili a confronto.

Belgio-Irlanda, due stili a confronto.

Hazard punta al Giorgio Corona Award per meno palloni passati durante un torneo.

Analisi tattica: nel Belgio ognuno si fa i ca**i propr…LUKAKU! 1-0 Che squadra!!

Palla ad Hazard e tutti gli altri fermi. Palla a tutti gli altri e Hazard fermo. Zancan: “Hazard è un po’ passivo in quelle situazioni difensive”, ordiniamo i pop corn in vista dell’arrivo di Conte al Chelsea.

Il secondo gol del Belgio scopre la loro tattica: si passano palla a ritmi thiagomottiani fino a quando gli avversari non si addormentano, a quel punto Witsel fa uno scatto, nessuno lo segue ed è gol. Anche OptaJose ci viene in soccorso: 28 passaggi consecutivi prima dell’incornata del 2-0,

Irlanda volitiva come dicono quelli bravi, ma come con la Svezia lo vedi che proprio non ce la fa…poi quando lasciano gli spazi il Belgio fa proprio fatica a non segnare.

Oggi gioca anche l’Ungheria:

WhatsApp-Image-20160618 (1)

Tutte ammaliate da bomber Szalai, come non esserlo?! L’unico che non ne capisce la grandezza è il CT Storck: ma questo passa 49 partite senza segnare, finalmente si sblocca e tu lo metti in panchina?!?! Dilusione di diludendo.

Favoloso lo scontro a suon di cori tra le due tifoserie.

Roggero che cita la pallamano parlando di Islanda: eccone uno di migliaia che ci legge di nascosto… #SportNazionale

Kiraly, vestito proprio come un portiere di pallamano (sarà un caso?), decide di fare il passo del giaguaro piuttosto che “abbrancare in presa e cingersi al rinvio” (cit.)…era un po’ che i portieri non facevano vaccate.

All’intervallo c’è chi continua a guardare esterrefatto il tabellone che pende: “Il possibile cammino della Francia: ottavo contro una terza tra girone C (Irlanda del Nord), D (Repubblica Ceca) ed E (Svezia?) e quarto contro la vincente dell’ottavo tra seconda girone B (Galles?) e seconda girone F (Ungheria?). Possibile anche Haiti in semifinale.”

Mentre Roggero dopo il gol su rigore dell’Islanda ha nominato solo 4 volte il Leicester…. #TelecronacaIgnorante #MacchinataPallePiene

(A proposito….il fantaignorante dei calciatoribrutti…..mi disconnetto e lascio l’account ad angy prima di bestemmiare…)

Nel frattempo si organizza la serata: tutti a cena da Gianni, a Riccione. Bisogna mettersi in fila, ma dicono serva a tutti.

In Islanda avranno investito una intera finanziaria nel mondo del calcio, ma si sono dimenticati dell’esistenza del portiere.

Gudjohnsen. Quel Gudjohnsen. Eterno! Ma non fortunato…

Entra Szalai e l’Ungheria (ancora i minuti finali!!) pareggia, matematico come la comicità in America (cit.). Era anche in area, in una posizione inutile, ma c’era…

Partite (mani) praticamente vinte, che con i minuti finali (l’ultima carta) vengono ribaltate, benvenuti a France2016, sponsored by Pokerstars

Entriamo in clima partita per Austria-Portogallo:

WhatsApp-Image-20160618 (2)

Pronti via e Austria vicinissima al gol, aaaah Harnik l’avessi colpita bene….

Pepe ci ricorda molto Aaron Hernandez (questa la capiscono solo quelli che seguono la NFL, se non seguite la NFL, fidatevi, non la volete capire…)

Se Quaresma giocasse contro Pepe avrebbe già le tibie al posto delle spalle come premio per i tatuaggi sugli zigomi. Severo, ma giusto.

Perché a noi 3 partite in un giorno non bastano: “Intanto ha segnato Pirlo. Primo gol in MLS”, “Ma l’MLS non era ferma?”, “L’MLS non lo so, ma Pirlo sì.”, “Erano fermi dal 2 giugno per la Copa America, ma han ripreso comunque oggi, organizzazioni alla cazzodicane”

Lo stacco di testa di Cristiano Ronaldo: poetry in motion.

Entra Joao Mario, tipico nome e tipica faccia degna di un film con Gigi e Andrea. Joao Mario e i fratelli di leche.

Gli schemi su punizione: qua c’è qualcuno che vede troppa TV.

Bella impressione c’ha fatto questo Raphael Guerreiro, come al solito il Borussia vede (prima) e provvede.

A secco

A secco

Cristiano è stregato, ci prova in tutte le maniere a fare il gol dei record e della vittoria fondamentale per il girone e il passaggio del turno. Spara sul palo il rigore, prova a sfondare barriere e per il resto ci pensano Almer e la regola del fuorigioco.

Quello che è certo è che esulta il Belgio che prenderà la prima di questo girone.

Sono finite anche le partite della seconda giornata dei gironi: eliminate matematiche sinora 1 (Ucraina), già agli ottavi 3 (Italia, Francia e Spagna). Prima o poi qualcuna andrà a casa….la storia delle 4 migliori terze inizia a pesarci più di quanto c’abbiano pesato le partite alle 15.

Potrebbero interessarti anche...

6 Risposte

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: