Il migliore dei tabelloni possibili

Inizialmente si presentava così:

euro2016fasefinale (1)

E la nostra più grande paura era quello che fosse stato un favore alla Francia, potenzialmente con la strada spianata verso la semifinale di Marsiglia. Poi si sono giocate le partite ed è diventato così:

euro2016fasefinale ABCDEF

E i nostri lamenti si sono dirottati sul fatto che tutte le big si trovino nella parte bassa del tabellone, con la parte alta popolata da squadre che non hanno mai vinto un europeo e sulla carta hanno tutte una chance quasi unica di giocarsi una finale e sognare la vittoria. Bello no?

In questi ultimi giorni sui media si è fatto un gran parlare di questa situazione “scandalosa”, per carità finché ci si ride su la cosa è anche divertente (bellissima la versione di Spinoza con Mister Bison favorito), ma quando nei salotti bene iniziano a sparare su eventuali soluzioni in maniera seria inizi a capire che, come spesso accade, siamo abituati a criticare e non ci accorgiamo che le cose gli altri non è che le facciano a caso.

Queste, per sommi capi le accuse “al tabellone” e le proposte per migliorarlo:

Ma ci sono prime che beccano terze e prime che beccano seconde?! Eh…buongiorno, ci sono 6 girone e 8 ottavi….

E chi ha deciso questo?! Non si poteva fare un sorteggio?? L’ha deciso…un sorteggio, chi è stato sorteggiato nei primi 4 gironi sa che vincendo il girone avrà una terza. Dovevamo fare un altro sorteggio? Che poi siamo sempre noi che ci lamentiamo dei sorteggi integrali dei quarti di Champions League? E ora li vogliamo agli ottavi degli Europei, ma perché? Perché c’è una parte di tabellone a nomi più dura di un’altra e perché quella parte è toccata a noi, altrimenti saremmo qua a stappare bottiglie….

Allora il sorteggio era truccato!

E per ovviare ai trucchi del sorteggio bisognava considerare le migliori prime e farle incrociare con le terze! Sì, con il rischio di avere un ottavo contro squadre che si erano già incontrate nel girone. Certo si potevano mettere ulteriori paletti, ma poi ci saremmo di sicuro lamentati che non si sarebbe capito nulla. Uno degli aspetti meno sottolineati di questa soluzione è che squadre di uno stesso girone si possono (ri)incontrare non prima della semifinale nel caso di gironi che hanno qualificato 3 nazionali e solo in finale se le nazionali qualificate sono 2. Curiosità: per gioco sono andato a controllare chi sono state le 4 migliori prime di questa fase a gironi, indovinate?! Appartenevano ai gironi A, B, C e D..e allora per gioco vediamo quali sarebbe stato il tabellone creato in base ai risultati del girone:

  • Francia – Irlanda del Nord (Miglior prima – Quarta miglior terza)
  • Spagna – Belgio (Seconda miglior seconda – Terza miglior seconda)
  • Italia – Svizzera (Quinta miglior prima – Peggior seconda)
  • Galles – Slovacchia (Quarta miglior prima – Miglior terza): già rematch del girone B
  • Croazia – Irlanda (Terza miglior prima – Seconda miglior terza)
  • Ungheria – Inghilterra (Peggior prima – Quinta miglior seconda)
  • Polonia – Islanda (Miglior seconda – Quarta miglior seconda)
  • Germania – Portogallo (Seconda miglior prima – Terza miglior terza)

Sui rematch: Galles-Slovacchia si rincontrano subito; Francia-Svizzera pur essendo le uniche due qualificate del loro girone potrebbero incontrarsi in semifinale (e non in finale); Germania-Polonia potrebbe essere già un quarto; Ungheria, islanda e Portogallo sono tutte e tre nella stessa metà. È tutto questo è imprevedibile, paradossalmente potrebbero capitare 4 ottavi con partite già viste, niente lo vieta qui…nel tabellone UEFA invece sì. Lo spicchio dell’Italia sarebbe potenzialmente facile è vero…e in teoria prevedendo la quarta e la quinta miglior prima doveva essere quello più equilibrato. Ci sarebbero comunque due ottavi più duri degli altri e riguardano anche qui due squadre che hanno disatteso le aspettative: Spagna e Portogallo qua toccherebbero a Belgio e Germania, invece che Italia e Croazia, ma a qualcuno devono pur capitare. La Francia da miglior prima avrebbe beccato comunque l’ottavo abbinato ad uno di quelli con sole seconde il che ci fornisce l’assist per tornare ad un’altra delle critiche che si fanno al tabellone UEFA:

Sì ma la Francia oltre ad avere una terza agli ottavi, avrà sicuro una seconda. È una necessità dovuta a quanto detto sopra nel creare un tabellone che eviti il più possibile partite già viste, ma soprattutto è un’altra “fortuna” assegnata per sorteggio a chi è capitato nel girone A e D e poi si trova a vincerlo. La costruzione del tabellone è simmetrica. E la UEFA non ha colpe se Spagna e Inghilterra “decidono” di non vincere il loro girone e finire nella parte bassa. Curiosità: delle 8 eliminate 3 erano seconda fascia (Russia, Ucraina, Austria), 3 erano in terza fascia (Romania, Rep. Ceca, Svezia) e 2 nella quarta fascia (Albania e Turchia).

Che poi se l’Inghilterra vince il suo girone ci lamentiamo che la Francia ha la prateria verso la semifinale, se non lo vince ci lamentiamo che i ragazzi di Hodgson contribuiscono a generare una parte di tabellone molto dura.

E allora lamentiamoci. Ma se provassimo a trovare una soluzione forse ci accorgeremmo che questo (come logica) è il migliore dei tabelloni possibili. Il problema semmai è l’aver aumentato le squadre a 24 e quindi aver costretto l’utilizzo del concetto di “migliori terze”, ma alla fine è stato anche divertente stare a controllare quelle situazioni e per di più ti permette di generare un tabellone molto meno ingessato e più imprevedibile negli incroci pur mantenendo la certezza di evitare il più possibile rematch (ad esempio il fatto che l’Italia da prima potesse prendere una squadra di un girone e da seconda andasse a giocare contro una squadra di un altro girone a me è piaciuto), senza però perdersi in generazioni postume come è stato l’esempio del tabellone alternativo fatto sopra che si è potuto creare solo a gironi conclusi…e vi (ci) immagino già dopo le partite del girone C o D stare lì a chiederci: “Ma adesso quindi l’Inghilterra contro chi gioca?!!? Non si sa ancora??? Ma che schifo, non si capisce nulla“…massì, lamentiamocene!

 

azazelli

Da giovane registravo su VHS tutte le finali di atletica, mondiali ed olimpiadi, poi m'hanno cancellato il record di Donovan Bailey con Beautiful e mi sono dato al download. Vivo di sport, cerco di scriverne.

Potrebbero interessarti anche...

17 Risposte

  1. angyair ha detto:

    Di certo adesso c’è un’occasione unica per squadre come Belgio, Croazia e anche Polonia di arrivare in finale! Il Portogallo non ce lo metto perchè sta deludendo molto

  2. maxmicio ha detto:

    D’accordo con la tua analisi, ma mi pare che la Francia fosse l’unica non sorteggiata. Doveva stare nel girone A.

    • azazelli ha detto:

      Pure a me pareva di ricordare così o meglio ho ricordi vaghi passati che la nazione ospitante avesse il posto assegnato al di là dei sorteggi (Italia 90 per esempio), ma poi mi pareva che negli anni la cosa fosse cambiata…..ho cercato riscontri in rete e non ho trovato nulla, quindi non ho puntualizzato quella situazione.

  3. mlbarza ha detto:

    So che la composizione a 4 dei gironi è la migliore per ridurre il numero di partite “inutili” nell’ultima giornata, ma ovviamente il sistema del ripescaggio delle terze poi scatena polemiche come quelle fatte legittimamente da albanesi e turchi.

    Aumentare ancora i gironi porterebbe a qualificare anche San Marino (più o meno) e aumentare il numero di squadre per girone finirebbe col creare ultime giornate con partite inutili. Alla fine la soluzione ideale sarebbe quella di avere 4 gironi da 4 e poi via ai quarti. Oppure pensare un sistema per cui chi vince i gironi “salta” un turno e gioca direttamente i quarti, con gli ottavi che si giocherebbero tra le seconde e le terze, ma anche lì bisognerebbe rivedere credo il numero dei gironi…

  4. Carlo ha detto:

    La soluzione ce l’ha la NFL, passano in 12 (due per girone), 4 direttamente ai quarti e 8 a giocarsi l’8o. Ovviamente il bye andrebbe alle migliori prime, evitando un’Italia che schiera la squadra B o le troppe squadre che fanno i conti.

  5. chinabowl ha detto:

    Il concetto di “ripescaggio”, alle fasi finali, è sempre visto con occhi poco benevoli. Al di là del tabellone incasinato, infatti, si rischia di mandare agli ottavi squadre che hanno fatto un girone mediocre magari puntando sul vantaggio di essere state comunque sorteggiate in un gruppo “morbido” chiuso con 3 punti, situazione potenzialmente raggiungibile senza mai vincere. Il bello, al contrario, è che comunque tutte e tre le giornate sono interessanti perché la fase si chiude sempre con la (quinta e) sesta partita. Ai mondiali hanno risolto aggiungendo 8 squadre nel 1998, favoriti dal fatto che i paesi al mondo aumentavano (ex est europa, ad esempio) e che i diritti TV andavamo alle stelle ed erano giustificati, al solito, con l’aumento delle partite da vendere nel pacchetto. Non aumenta, ovviamente, la qualità, perché mando a giocare squadre, come la sopracitata San Marino, che con formule più selettive non si avvicinerebbero nemmeno di un centimetro alla qualificazione. L’unica soluzione per abolire il concetto di “migliore terza” e il tabellone alla Mister Bison, con le 28 squadre alla fase finale, sarebbe tornare alla formula dei mondiali 1982 e 1986 dove c’erano due fasi a gironi: la prima classica a 4 squadre e la seconda con quattro gironi da 3 da cui uscivano le vincenti per affrontarsi in semifinale. Questo metodo toglierebbe il pathos dell’eliminazione diretta ma ricordiamoci che anche i mondiali del 74 e del 78 si giocarono su due fasi a girone (entrambi da 4) e che la storia del calcio, alcuni dei suoi momenti più storici (tipo Maracanazo) si sono scritti con formule ben diverse da quelle a cui ci siamo abituati negli ultimi 20 anni. Io preferisco l’eliminazione diretta, ma i tornei con qualificate “dispari” sono sempre un po’ così… come dire… anomali. Meglio tornare a 16, allora, selezione più dura alle qualificazioni e fase finale più secca.

    • Maxmicio ha detto:

      Nel 1986 ci furono gli ottavi e non la doppia fase a gironi. Perdemmo vs la Francia di Platini.

      • chinabowl ha detto:

        Hai ragione, ho sbagliato io nella fretta. La seconda fase a gironi era nelle edizioni 74 e 78 (a quattro, uscivano le due finaliste), mentre il mitico gironcino a tre fu solo nel 1982

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *