NFL in pillole – Week 9: Ho visto cose…

La sfida Julio Jones vs Mike Evans la vince il giocatore dei Bucs. La sfida [inserire giocatore dei Falcons] vs [inserire pariruolo Bucs] la vince il giocatore dei Falcons.

Cosa deve fare Matt Ryan per convincervi della sua stagione da MVP? Mettersi una scopa in culo e ramazzarvi la stanza?! (cit.)

Non c’è pace per il backfield di Tampa, si infortunia anche Antone Smith: settimana prossima però forse rientra Doug Martin e rinizia il giro degli infortuni.

Dall’inizio della stagione 2015, solo tre partite sono finite senza che un team non effettuasse neanche un punt. Due volte, sono i stati i Falcons a farlo. Ed entrambe contro la difesa dei Bucaneers.

Ti rendi conto che è veramente domenica quando ad un certo punto su Red Zone Channel c’è Scott Hanson che riesce a fare il play by play di 3 partite in contemporanea. Fenomeno vero.

L’ex (Mike Wallace) che con la maglia dei rivali storici ti sbatte in faccia un TD da 95 yard (record di franchigia) o il tuo kicker che provando l’onside kick di rabona si calcia addosso? Nel dubbio il tifoso Steelers avrebbe preferito in entrambi i casi la sabbia nelle mutande.

La fotografia perfetta della partita di Pittsburgh: dopo 3 quarti avevano 69 yard offensive e 89 di penalità; la prima conversione di terzo down è avvenuta nel quarto quarto.

4-4, 4-4, 3-4-1, 0-9…questi i record della AFC South North.

Lo 0-9 è di Cleveland: stiamo/stanno cercando disperatamente nel calendario la partita per evitare la stagione perfetta al contrario. Ed intanto non hanno mai avuto un vantaggio negli ultimi 15 minuti di partita in questa stagione.

Per quanto visto domenica: l’attacco di Dallas e la difesa di Cleveland giocano due sport diversi.

La finta di Witten è la knuckleball del football americano: va a due all’ora ma non riesci a capirla.

I Chiefs erano senza QB1 (Smith out per questa settimana, Foles…..titolare), senza RB1 (Charles fuori per tutta la stagione, di nuovo), praticamente  senza WR1 (Maclin infortunato nei primi snap) ed hanno anche perso il TE1 (Kelce ha tiltato…); i Jaguars erano senza Speranza1, 2, 3 e 4.

Poi ad un certo punto è iniziata una disputa che nemmeno al parco tra i bambini: io tiro il fazzoletto, allora io tiro l’asciugamano! Ah sì?! Tu tiri l’asciugamano??? Ed allora io lancio il cappello

Nelle 4 partite giocate sinora in trasferta, Jacksonville nei primi tempi somma un imbarazzante 68-0. A ZERO. Il coaching staff quest’anno vola fuori dalla finestra, non lo salverebbe nemmeno un Bruce Willis in versione “L’ultimo boyscout”.

Rutger Hauer comunque non aveva visto il finale di Dolphins-Jets.

Ma ve lo ricordate quando Tannehill era un franchise QB? E quando Fitzpatrick voleva 18 milioni all’anno?!

Fitz ad inizio partita s’è messo anche a giocare a rugby: lateral dopo essere scappato alla pressione che avrà fatto perdere 3 anni di vita a Bowles.

Sì, forse era meglio il rugby.

Quanti anni c’ha messo Miami per capire che una RB controversy non è proprio il massimo? Ora si accettano scommesse su quando verrà panchinato Ajayi…

Philadelphia è alla continua ricerca di un equilibrio offensivo; fino a quando non lo troverà le montagne russe saranno all’ordine del giorno. New York (sponda Giants) invece pare che abbia ormai rinunciato a cercarlo.

Landon Collins è un giocatore meraviglioso.

…e poi sono dovuti andare all’overtime.

Detroit zitta zitta (vabbè, si fa per dire…impossibile non essere notati quando si ha Golden Tate a roster) ha vinto 4 delle ultime 5, ma tanto lo sappiamo che prima o poi saremo ancora qui a chiederci come faccia Caldwell ad essere HC in NFL.

Intanto sono 5-4 pur avendo avuto uno svantaggio nell’ultimo quarto in tutte le partite disputate.

Anche Minnesota zitta zitta non ha più vinto una partita da dopo il bye. I lavori per la statua di Mike Zimmer subiscono rallentamenti.

Qualcuno sa se Xavier Rhodes nel frattempo è arrivato al bar? Era lì dove stava andando nell’azione che ha deciso la partita all’overtime.

È sempre una festa “statistica” quando un QB riceve un proprio passaggio. Stavolta è toccato a Bradford.

Ok che le partite si giocano all’ora di pranzo, ma la prossima volta fate mangiare Aaron Donald prima della partita!

Carolina è ancora ammalata, l’influenza sta passando, ma per sentirsi del tutto ripresa ha bisogno di un running game decisamente più efficace. Andare avanti 2 yard alla volta non è proprio efficace.

Aaaah se solo Funchess riuscisse a ricevere, lo potremmo chiamare davvero “ricevitore”.

Peggio della difesa dei 49ers, solo la difesa dei Saints.

Peggio della difesa dei Saints, solo la difesa dei 49ers.

Poi c’ha pensato Davis con un fumble a terminare il loop in cui eravamo finiti.

I Titans sembrano avere tutto per prendere il posto dei Jaguars, come squadra promettente che poi non sboccia mai. Quest’anno comunque al di là dei risultati stanno facendo meglio di quanto poco atteso.

Mariota se il campo fosse lungo solo le ultime 20 yard: 21 partite, 27 TD, 0 intercetti.

Melvin Gordon guida l’NFL per numero di TD su corsa con 9 in 9 partite. Curioso caso di omonimia con quello che l’anno scorso concluse la stagione con 0 TD in 14 partite.

Nei top 5 dei leading rusher della lega, 4 sono stati scelti tra quest’anno e l’anno scorso. Cambio generazionale.

Che amarezza vedere Rodgers ridotto a pomparsi le statistiche a partita scappata, manco fosse un Bortles qualsiasi.

Green Bay ha un sacco di problemi, più o meno ovunque: attacco, difesa e special team faticano…e nonostante tutto sono ad una sola partita dalla vetta divisionale. Il che però rischia di generare un rimpianto ancora più grande.

“Punters are people too”. Marquette King è uno dei punter migliori della lega…e da ieri notte è anche autore dell’esultanza più sguaiata, tolto lo scettro ad Odell Beckham Jr.

Che stesse andando di merda, Denver deve averlo capito da qui:

NFL Week 9

Buffalo at Seattle è stata una partita selvaggia: tra miscues, big play, circus catch, penalità (e non penalità) insensate ed attacchi “non convenzionali”

…e poi Wilson ha ritrovato la via per la meta e quella che porta a Jimmy Graham, molto spesso sono la stessa cosa.

Scoprire di aver avuto ragione su un giocatore a 10 anni di distanza: la storia di Lorenzo Alexander undrafted 2006 dei Ravens con Rex Ryan defensive coordinator.

Il running game di Seattle è venuto a mancare, ne danno la triste notizia i suoi RB:

running-game-seattle-vs-buf

Dopo una serie oscena di prime time americani, finalmente una accoppiata SNF e MNF di livello.

A proposito di Monday Night Football: Seattle vince l’undicesimo consecutivo, gliene mancano 3 per battere il record dei Raiders (1975-1981)

No..nell’articolo che esce domani su UFC 205 non ci troverete anche la preview di Sherman vs Ryan…

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *