Diario Russia 2018: day 8 – esticazzi!

I nostri lettori affezionati sanno già di cosa si tratta, ma per i nuovi arrivati o per i più smemorati, il diario non è nient’altro che una raccolta quasi random di commenti nostri (di ragazzi ormai cresciuti che straparlano su una chat di whatsapp), per di più anonimi, riportati così come sono usciti, registrati durante le partite/eventi. A questi andremo ad aggiungere quanto di più interessante troviamo sui nostri social (in questo caso riportando sempre la fonte, non siamo mica calciatori ignoranti o come si chiamano?!)

La chat è in fervente attesa delle partite odierne, e difatti si parte con lezioni sul corretto utilizzo dello esticazzi romano, di cui vi forniamo la corretta definizione: “Perché ‘sti cazzi a Roma vuol dire chi se ne frega e non, sia chiaro uno volta per tutte, accipicchia! Quest’ultima accezione è frutto di fraintendimento semantico. In caso un romano debba enfatizzare qualcosa con ironico distacco esclama, semmai, mecojoni. Quindi se proprio voi su al nord avete voglia di emulare i Cesaroni regolatevi di conseguenza.”

“Ma sticazzi è stato inventato a Roma?”, “Discende tutto da Roma”, “Sticazzi… ( usate l accezione che volete)”

Poi si parte con Danimarca – Australia e: “ellamadonna che gol Eriksen” (notate il non utilizzo di sticazzi)

Ad un certo punto, nel silenzio generale, si sente un grido in chat: “VAR!”, “Quanto mi piace il VAR

“Ma cos’è successo?”, e qui inizia una discussione sul fatto che il rigore ci fosse o meno: “Ma se è saltato andava sulla palla mica poteva saltare a braccia unite al corpo”, “Però salta scomposto, occupa spazio non necessario, condiziona la direzione della palla, in quei casi ormai te lo danno sempre contro”

Chi è d’accordo sul rigore ha un punto in comune: “Noi che abbiamo giocato ad alti livelli le sappiamo queste cose”, “Esatto, omissis al massimo a calcio balilla ha giocato, “Omissis balilla e basta”

“Io ho fatto anche serie A e CL eh….a PES”

“Sei stato azzurro di?”, “MTB e salto della pozzanghera”

“Vabbè ma il giallo è perché è danese + nero”, “E si chiama Poulsen“, “Che cazzo gli ha sputato addosso Totti per ridurlo così?”

E intanto Jedinak, il giocatore più hipster del mondiale, la mette dentro con tranquillità per il pareggio.

Hipsterismo ai massimi livelli

Hipsterismo ai massimi livelli

Intanto si pensa già al futuro: “Ma quando avremo 48 squadre al mondiale l’Oceania una la manda diretta o ancora via spareggio?”, “Vogliamo le Isole Salomone al mondiale!”

Comunque se ve lo state chiedendo anche voi la risposta è si:
16 Europa (UEFA)
9 Africa (CAF)
8 Asia (AFC)
6 Nord-centro America (CONCACAF)
6 Sudamerica (CONMEBOL)
1 Oceania (OFC)
2 dai playoff

“Bella partita comunque, se la giocano….Certo arrivassero pari al 75esimo i danesi due conti devono farseli”, “Non è loro costume…”

“Dominio Australia ora, certo gli manca la classe di Viduka e Kewell davanti”, si, siamo anziani.

“E’ entrato Irvine. Anche lui adora camminare in una valle verde.”

Poi c’è un meraviglioso fuorionda su Italia 1: “Tranquilli adesso parte il generatore. Ma hanno staccato la spina?”

E’ tempo di Francia – Perù: “Il Perù parte molto aggressivo. Non può durare, perù”, brividi…

“Un peruviano domenica mi ha detto che oggi vincono loro. Così, solo per dire che a Carpi ci sono anche dei peruviani”, ” A Vicenza è pieno”, “Scelgono città dai colori biancorossi”

“Quindi possiamo dire che c’è un po’ d’Italia al mondiale anche oggi?”, “Ovvio”

E’ il momento history: “Faccio notare che la miglior prestazione mondiale del Perù, nel 70, fu interrotta solo dallo strapotere di Eduardo Gonçalves de Andrade, meglio conosciuto come Tostão: 4-2 per il Brasile con doppietta decisiva proprio del più forte giocatore di sempre”, “Secondo chi il più forte di sempre”, “Secondo un brasiliano con cui parlai anni fa, ma che cambia, sono opinioni e le opinioni sono come il buco del culo, no?”

Le squalifiche per i metaboliti della cocaina e la vecchia scusa del thè alla coca…

E Mbappè porta in vantaggio i blues…

Il Perù reagisce ma si ferma sulla traversa: “Sembrava Barbadillo, gran classe”

Barbadillo

Barbadillo

Che per altro era uno che se la sapeva godere…

Barbadillo di Avellino come Di Maio. Un caso?”, si ma di cosa?

A noi piace sperimentare: “Giovedì scorso ho bevuto la prima birra peruviana della mia vita. Faceva cagare”

Torniamo alla gara: “È un assedio peruviano”, ma il risultato non cambia

“Ma va in figa va Guerrero, da 35 metri di piatto senza rincorsa”

“Quanti 1-0 ci sono stati? Se uno andava avanti a no gol vinceva un patrimonio” a saperlo prima…

“Francia passa… merito nostro. Deschamp Pogba Matuidi la scuola italiana è sempre la migliore”, noi ci siamo sempre!

Ma pensiamo già alla partita delle 20: “Ricordiamo che fra poco inizia un altro derby italiano”

Entrano le squadre in campo e lo spettacolo lo rubano i bambini che accompagnano i giocatori tra code color viola e un bambino alto come Messi e con la panza di Maradona.

Maradona che viene segnalato già su di giri prima dell’inno.

Sampaoli sembra Agassi che si è magnato Messi”

“L’Argentina ha la panca più forte del mondiale?”, “Noi il divano”

“Posso dire che questa versione della maglietta della Croazia non mi piace?”, “Mi sembra adeguata. Camicia nera”

E’ sempre più difficile per l’uomo italiano riuscire a seguire il mondiale: “Al momento la moglie ha messo su alice….”, “Praticamente per sfuggire a Super Mario Galaxy e guardare la partita sono venuto in cesso”

Partita maschia, un po’ troppo spezzettata ma che comunque si lascia guardare.

L’Argentina continua a sembrare molto confusionaria però e la Croazia un po’ troppo sprecona con Rebic che si mangia una grossa occasione a fine primo tempo.

“Dalla regia mi dicono Tagliafico nuovo Zanetti. Fonte Wikipedia”, esticazzi!

“Ma per i capelli?”

E poi…”Che cagata”, “Mamma mia!”, “Stavano giocando a tedesca?”, “Mezza girata quanto era?”

“Ha segnato Rebic. Pazzesco”, “A me partiva la gamba e la palla restava lì”

Modric, che giocatore!

Modric, che giocatore!

Sampoli prova mosse disperate: “Ha fatto uscire Aguero! Sangiorgi completamente in palla…lasciasse i Negramaro”

“Avevo detto che tra le teste di serie l’Argentina avrebbe fatto molto male”, siamo degli esperti in fondo.

“Comunque nel forcing finale può sempre buttare nella mischia Icardi… ah no”

“Maradona che dice?”, “Stasera è tagliata male”

Vida è per la parità di genere?”, “No, è il nuovo Mexes. Lo dice Wikipedia”, “Ma senza tribale sul culo”

Entra Dybala, c’è voglia di Juve (quasi cit.)

Si cerca il titolo per la Gazzetta di domani: “Dopo messi male pensavo ad un “Messi peggio”””

Via la giacca per Sampaoli, è lui l’uomo partita per l’Argentina”, “Ma ha le maniche con i tatuaggi?”

Chi non può seguire cerca aggiornamenti: “Punteggio? Dai dai. Argentina fuori senza vittorie”, ed ecco il raddoppio croato!

Che goal Modric! “E che giocatore”, “Tagliafico”, ehm…no!

“Modric ha fatto il saluto nazi. Domani Salvini avrà la felpa Croazia”

“Ma ha veramente fatto il saluto nazi?”, “Era un saluto normale credo ma è croato” chi lo può mai sapere…

“Gol più bello finora?”, “Preferisco sempre la punizione di CR7 e il goal di Nacho“, “Pure il primo di Mes…ah no”

“Modric che vuole litigare con Otamendi, grande.”, “I Croati danno spettacolo gli argentini menano”, “Argentini sempre stati fabbri”, “Soprattutto quando sono sotto e li pigli per il culo”

“Entro il 2026 una squadra della ex Jugoslavia vincerà il mondiale (cit)”

“E sono 3”, “Bum”, anche Rakitic s’iscrive al tabellino.

“Modric miglior centrocampista attuale?”, “Dopo Verratti”, la risposta non può essere scritta nè nell’accezione veneta nè in quella di qualsiasi altra regione italiana.

“Mi sa che Maradona ha passato la bamba a Pardo”, “Pardo ha la capacità di farmi rimpiangere Caressa” addirittura…

Chissà come sarà frizzante questa sera lo spogliatoio argentino…”

Qualcuno controlli il traduttore se Ventura si traduce Sampaoli in spagnolo”

Qual è la traduzione di Sampaoli?

Qual è la traduzione di Sampaoli?

angyair

Tifoso dei 49ers e dei Bulls, ex-calciatore professionista, olimpionico di scherma, tronista a tempo perso, candidato al Nobel e scrittore di best-seller apocrifi. Ah, anche un po' megalomane.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: