Autore: mattialuchetta

0

Innsbruck 2018 – Mondiale Elite su strada

La stagione 2018 ci ha regalato un ciclismo nuovo, dominato nei Grandi Giri da un paese, la Gran Bretagna, che fino all’altro ieri non contava quasi nulla in questo sport. Le corse di un giorno, però, rimangono una bestia diversa, dove nulla è del tutto prevedibile e la gara prende vita all’improvviso, talvolta senza che tu nemmeno te ne accorga. Il mondiale di Innsbruck non fa eccezione in questo senso. Sarà una corsa brutale, senza tregua, con tantissime squadre prive di un capitano designato e quindi obbligate a mettere uomini anche forti nelle fughe a lunga gittata. Sarà una corsa...

0

Tour de France 2018 – Il percorso

Dopo lo scempio dell’anno scorso, ASO prova a ridisegnare un percorso con un minimo di equilibrio. Ci sono tante cose che continuano a non piacermi, ma ci sono anche diverse tappe intriganti. Rimangono pochi i km a cronometro individuale, collocati tra l’altro tutti a fine Tour, compensati in parte da una crono a squadre di lunghezza media. La prima settimana potrebbe essere di una noia mortale, e conoscendo la Grande Boucle probabilmente lo sarà, ma c’è il potenziale per fare distacchi qui e là, soprattutto nella tappa col pavé. Le tappe di montagna migliori sono collocate nella seconda settimana, con...

2

Giro d’Italia 2018 – Il percorso

Il Giro 2018 ha un grande difetto, sembra molto più duro di quello che è. Ci sono tanti arrivi in salita, è vero, ma quasi tutti al termine di tappe semplici, e in cui la salita non pare nemmno troppo selettiva. Diminuiscono i km a cronometro, e questo non è mai un bene, perché dà la possibilità agli scalatori di correre in maniera conservativa almeno per le prime due settimane. Di positivo c’è qualche frazione interessante di collina o media montagna, quelle che di solito rendono speciale il Giro, e i due tapponi finali in cui verosimilmente si deciderà la...

0

Liegi Bastogne Liegi 2018 – Preview

Uno dei giorni più tristi dell’anno, quello in cui si chiude la stagione delle Classiche. Certo si apre quella dei Grandi Giri, che schifo non fa, ma quel misto di incoscienza, coraggio e imprevedibilità che contraddistingue le gare di un giorno in primavera difficilmente si ritrova altrove. È il momento della Liegi-Bastogne-Liegi: 260 km di colli su strade complicate dove servono motore, bike handling, tempismo, fondo e un po’ di fortuna. Questa è la Doyenne, la decana, la più antica tra tutte le Classiche. E speriamo che sia un po’ più divertente degli ultimi anni. Percorso Il profilo è identico a...

0

Parigi Roubaix 2018 – Preview

Il momento più dolce dell’anno, e forse anche il più triste. Da settimana prossima si comincia a pensare alle Ardenne, ai Grandi Giri, ma domenica c’è solo lei, la regina, la Parigi – Roubaix, a chiudere il periodo più bello per ogni amante del ciclismo. Questa è una corsa a parte, una corsa dove se fori a 100 km dal traguardo dentro la foresta di Arenberg può anche darsi che non rientri più. Al Fiandre quasi sempre vince il più forte, perché dai e dai, su quei muri le gambe alla fine fanno la differenza. Alla Roubaix, invece, basta un...

0

Giro delle Fiandre 2018 – Preview

Benvenuti alla 102esima edizione della Ronde Van Vlaanderen, una di quelle corse che può definire una carriera. Una gara dura, spettacolare, talvolta anche angosciante. Non sai mai cosa può succedere là davanti, ed è per questo che se vuoi vincerla devi starci tu, davanti, magari anche per 100 km. Il Fiandre è una corsa meritocratica, forse più di qualsiasi altra classica su pietre: vince quasi sempre il più forte, e se non hai gambe arrivi lontanissimo dai primi. Finora nel 2018 i più forti son quasi sempre stati i Quickstep, che dopo la Kuurne hanno completamente svoltato, lasciando le briciole...

0

Milano Sanremo 2018 – Preview

Se c’è una cosa che ci ha insegnato il 2017 è che anche la Sanremo può esser vinta attaccando. Certo, fino al Poggio è sempre più o meno la stessa corsa: fuga senza speranze in partenza, un bel tratto di costa ligure e qualche attacco tra Capi e Cipressa. Però a quel punto nulla è scontato, se c’è un marziano come Sagan che apre il gas, provaci tu ad andargli dietro. La Sanremo è una corsa democratica, perché dà una chance a tutti: dal velocista col grande motore, al finisseur che fa la sparata nel finale, passando per il discesista...

0

Il Ciclismo 2018

Son 4 mesi che aspettate. Che poi magari facevate anche finta di niente: vi siete trovati un hobby, tipo la coltivazione della manioca o la pesca di frodo, e avete messo tante belle fotine su Instagram. Un sacco di sorrisi, ma dentro stavate morendo, perché senza le due ruote non riuscite a stare. E allora benvenuti al Ciclismo 2018, uno di quegli anni che tra un po’ di tempo potrebbe essere ricordato come quello in cui è cambiato tutto. Allacciate il caschetto, tra poco si parte. Grandi Giri Il 2018 sarà il primo anno senza il Pistolero, il più divertente...

0

Vuelta a Espana 2017 – Il Percorso

Diciamocela tutta: sono anni che scriviamo la stessa analisi del percorso per la Vuelta e nessuno se n’è mai accorto. Crono a squadre per cominciare, 10 muriti di merda, un tappone sui Pirenei per decidere la generale e qualche tappa intermedia che 90 volte su 100 vince uno di quei velocisti che nessuno ha mai sentito nominare. Non quest’anno. La Vuelta a Espana 2017 ha un percorso esagerato, parossistico, talmente estremo che finisce quasi per piacermi. In un anno di GT un po’ annacquati, con percorsi pensati per tenere la classifica corta, questo è un gigantesco pugno in faccia ai...

0

Tour de France 2017 – I Favoriti

Come spesso succede al Tour, la lista dei partecipanti è enormemente più intrigante del percorso (che vi avevamo presentato due giorni fa), e non potrebbe essere diversamente considerando che è la corsa più importante del mondo. Sulla carta c’è un favorito assoluto e poi tanta gente che sogna di defenestrarlo, ma Froome quest’anno è parso vulnerabile in più di un’occasione. Possibile che abbia posticipato il picco di forma per provare la doppietta Tour – Vuelta, ma questo ha dato sicuramente morale a tutti gli altri, che mai come ora possono davvero crederci. Il Favorito Chris Froome (Team SKY) – A...