Taggato: Croazia

Vive la France 0

Diario Russia 2018: Francia – Croazia – Merde! (alla francese eh)

I nostri lettori affezionati sanno già di cosa si tratta, ma per i nuovi arrivati o per i più smemorati, il diario non è nient’altro che una raccolta quasi random di commenti nostri (di ragazzi ormai cresciuti che straparlano su una chat di whatsapp), per di più anonimi, riportati così come sono usciti, registrati durante le partite/eventi. A questi andremo ad aggiungere quanto di più interessante troviamo sui nostri social (in questo caso riportando sempre la fonte, non siamo mica calciatori ignoranti o come si chiamano?!) E’ lunga…c’è chi ha già preso posto da 2 ore: “Si alzerà da quel...

0

Russia 2018 – Francia vs Croazia: i numeri della finale

In un certo senso tutto è cominciato nel 1998, quando la FIFA allargò al mondiale francese la partecipazione delle pretendenti al titolo portando a 32 il numero delle nazionali qualificate alla fase finale e correggendo così la stortura del ripescaggio delle migliori terze ai gironi in essere nel 1986 e nel 1990. La Francia tornò di diritto ad un campionato del mondo dopo aver mancato la qualificazione nel 1990, al termine dell’era Platini (le qualificazioni erano cominciate nel 1988), e del 1994 con il doppio suicidio calcistico, dove a Ginola e soci sarebbe bastato un punto in due gare interne...

0

Diario Russia 2018 – Croazia vs Inghilterra

I nostri lettori affezionati sanno già di cosa si tratta, ma per i nuovi arrivati o per i più smemorati, il diario non è nient’altro che una raccolta quasi random di commenti nostri (di ragazzi ormai cresciuti che straparlano su una chat di whatsapp), per di più anonimi, riportati così come sono usciti, registrati durante le partite/eventi. A questi andremo ad aggiungere quanto di più interessante troviamo sui nostri social (in questo caso riportando sempre la fonte, non siamo mica calciatori ignoranti o come si chiamano?!) Pronti, via e…”non ho fatto nemmeno in tempo ad arrivare a casa”, 1-0 Inghilterra....

0

Diario Russia 2018 – Quarti 2: Футболь вернутся домой

I nostri lettori affezionati sanno già di cosa si tratta, ma per i nuovi arrivati o per i più smemorati, il diario non è nient’altro che una raccolta quasi random di commenti nostri (di ragazzi ormai cresciuti che straparlano su una chat di whatsapp), per di più anonimi, riportati così come sono usciti, registrati durante le partite/eventi. A questi andremo ad aggiungere quanto di più interessante troviamo sui nostri social (in questo caso riportando sempre la fonte, non siamo mica calciatori ignoranti o come si chiamano?!) Si riparte ricordando chi ieri sera non ha potuto vedere la partita: “Quello che...

0

Diario Russia 2018 – Ottavi 2: rigori!

I nostri lettori affezionati sanno già di cosa si tratta, ma per i nuovi arrivati o per i più smemorati, il diario non è nient’altro che una raccolta quasi random di commenti nostri (di ragazzi ormai cresciuti che straparlano su una chat di whatsapp), per di più anonimi, riportati così come sono usciti, registrati durante le partite/eventi. A questi andremo ad aggiungere quanto di più interessante troviamo sui nostri social (in questo caso riportando sempre la fonte, non siamo mica calciatori ignoranti o come si chiamano?!) Si sentono ancora gli echi delle eliminazioni del sabato e si leggono un po’...

Sua sobrietà Maradona 0

Diario Russia 2018 – day 13: biscotti e farine

I nostri lettori affezionati sanno già di cosa si tratta, ma per i nuovi arrivati o per i più smemorati, il diario non è nient’altro che una raccolta quasi random di commenti nostri (di ragazzi ormai cresciuti che straparlano su una chat di whatsapp), per di più anonimi, riportati così come sono usciti, registrati durante le partite/eventi. A questi andremo ad aggiungere quanto di più interessante troviamo sui nostri social (in questo caso riportando sempre la fonte, non siamo mica calciatori ignoranti o come si chiamano?!) Al mondiale ci sono due tipi di “ultime giornate”, quelle da “chi vince passa”...

La disperazione di Caballero 0

Diario Russia 2018: day 8 – esticazzi!

I nostri lettori affezionati sanno già di cosa si tratta, ma per i nuovi arrivati o per i più smemorati, il diario non è nient’altro che una raccolta quasi random di commenti nostri (di ragazzi ormai cresciuti che straparlano su una chat di whatsapp), per di più anonimi, riportati così come sono usciti, registrati durante le partite/eventi. A questi andremo ad aggiungere quanto di più interessante troviamo sui nostri social (in questo caso riportando sempre la fonte, non siamo mica calciatori ignoranti o come si chiamano?!) La chat è in fervente attesa delle partite odierne, e difatti si parte con...

0

Diario Russia 2018: day 3 – Vietato fumare

I nostri lettori affezionati sanno già di cosa si tratta, ma per i nuovi arrivati o per i più smemorati, il diario non è nient’altro che una raccolta quasi random di commenti nostri (di ragazzi ormai cresciuti che straparlano su una chat di whatsapp), per di più anonimi, riportati così come sono usciti, registrati durante le partite/eventi. A questi andremo ad aggiungere quanto di più interessante troviamo sui nostri social (in questo caso riportando sempre la fonte, non siamo mica calciatori ignoranti o come si chiamano?!) Si parte con Francia – Australia, ma alle 12 non è semplice insultare i...

Euro 2016: Il goal di Shaquiri 8

Euro 2016 – Ottavi Day 1

Almeno a Euro 2016 nessuno vuole uscire dall’Europa, ma oggi iniziano gli ottavi, l’eliminazione diretta, e qualcuno che deve abbandonare c’è per forza. Si parte con il pronostico di Svizzera – Polonia: in molti pensano che sarà lunga, chi dice OT, chi rigori e chi si gioca la Polonia in finale….profetici, fino in fondo? E ora inno albanese svizzero. S’inizia e dopo 28 secondi la difesa svizzera s’addormenta e Milik si mangia un’altro incredibile goal: “Milik è una pippa dai…” abbiamo già capito chi segnerà (ma lui è immune anche ai nostri incantesimi, incredibile) La Polonia cerca di sorprendere gli avversari...

17

Il migliore dei tabelloni possibili

Inizialmente si presentava così: E la nostra più grande paura era quello che fosse stato un favore alla Francia, potenzialmente con la strada spianata verso la semifinale di Marsiglia. Poi si sono giocate le partite ed è diventato così: E i nostri lamenti si sono dirottati sul fatto che tutte le big si trovino nella parte bassa del tabellone, con la parte alta popolata da squadre che non hanno mai vinto un europeo e sulla carta hanno tutte una chance quasi unica di giocarsi una finale e sognare la vittoria. Bello no? In questi ultimi giorni sui media si è fatto...