Taggato: Percorso

0

Innsbruck 2018 – Mondiale Elite su strada

La stagione 2018 ci ha regalato un ciclismo nuovo, dominato nei Grandi Giri da un paese, la Gran Bretagna, che fino all’altro ieri non contava quasi nulla in questo sport. Le corse di un giorno, però, rimangono una bestia diversa, dove nulla è del tutto prevedibile e la gara prende vita all’improvviso, talvolta senza che tu nemmeno te ne accorga. Il mondiale di Innsbruck non fa eccezione in questo senso. Sarà una corsa brutale, senza tregua, con tantissime squadre prive di un capitano designato e quindi obbligate a mettere uomini anche forti nelle fughe a lunga gittata. Sarà una corsa...

0

Tour de France 2018 – Il percorso

Dopo lo scempio dell’anno scorso, ASO prova a ridisegnare un percorso con un minimo di equilibrio. Ci sono tante cose che continuano a non piacermi, ma ci sono anche diverse tappe intriganti. Rimangono pochi i km a cronometro individuale, collocati tra l’altro tutti a fine Tour, compensati in parte da una crono a squadre di lunghezza media. La prima settimana potrebbe essere di una noia mortale, e conoscendo la Grande Boucle probabilmente lo sarà, ma c’è il potenziale per fare distacchi qui e là, soprattutto nella tappa col pavé. Le tappe di montagna migliori sono collocate nella seconda settimana, con...

2

Giro d’Italia 2018 – Il percorso

Il Giro 2018 ha un grande difetto, sembra molto più duro di quello che è. Ci sono tanti arrivi in salita, è vero, ma quasi tutti al termine di tappe semplici, e in cui la salita non pare nemmno troppo selettiva. Diminuiscono i km a cronometro, e questo non è mai un bene, perché dà la possibilità agli scalatori di correre in maniera conservativa almeno per le prime due settimane. Di positivo c’è qualche frazione interessante di collina o media montagna, quelle che di solito rendono speciale il Giro, e i due tapponi finali in cui verosimilmente si deciderà la...

0

Vuelta a Espana 2017 – Il Percorso

Diciamocela tutta: sono anni che scriviamo la stessa analisi del percorso per la Vuelta e nessuno se n’è mai accorto. Crono a squadre per cominciare, 10 muriti di merda, un tappone sui Pirenei per decidere la generale e qualche tappa intermedia che 90 volte su 100 vince uno di quei velocisti che nessuno ha mai sentito nominare. Non quest’anno. La Vuelta a Espana 2017 ha un percorso esagerato, parossistico, talmente estremo che finisce quasi per piacermi. In un anno di GT un po’ annacquati, con percorsi pensati per tenere la classifica corta, questo è un gigantesco pugno in faccia ai...

0

Tour de France 2017 – Il Percorso

Vorrei essere diplomatico, equilibrato, sereno. Limitarmi alla fredda cronaca, insomma. Ma non ce la faccio: il percorso di questo Tour de France tira fuori tutto il nazismo che ho da sempre tenuto nascosto nelle mie viscere. La Francia non sarà l’Italia, quanto a varietà di strade e di profili, però le possibilità per mettere insieme 21 tappe interessanti sono comunque infinite. E invece ci becchiamo una roba immonda, con almeno metà delle frazioni che potrebbero finire in volata, con pochissimi km a cronometro e tappe di montagna insipide. Un Tour che a scegliere le 7-8 tappe più belle fai fatica...

Percorso Giro d'Italia 2017 0

Giro 100 – Il percorso

Il 2017 è l’anno del Centesimo Giro d’Italia, e per l’occasione si è scelto di organizzare un Giro tutto italiano, cercando di toccare il maggior numero possibile di regioni. Il percorso è vario come d’abitudine, ma forse non speciale come un’occasione del genere avrebbe meritato. Attenzione perché già nella prima settimana si dovrà scalare l’Etna, quindi bisogna cominciare il Giro vicini al picco di forma, altrimenti si rischia di uscire di classifica troppo presto. Tappa 1 – Venerdì 5 maggio, Alghero-Olbia (206 km) Il Giro 2017 parte dalla Sardegna con una tappa sulla carta per velocisti, ma che potrebbe presentare...

44

Tour de France 2016 – Analisi del percorso

Il Tour de France 2016 ha un percorso strano. Più bello e complicato rispetto a quello degli ultimi anni, ma spaccato in due tra tappe dure di montagna e frazioni banali con arrivo in volata quasi scontato. In mezzo non c’è quasi niente, a parte le due cronometro: poche colline, poca media montagna, zero pavé e zero variazioni sul tema. C’è anche il rischio che non arrivi nemmeno una tappa di ventagli, cosa piuttosto rara al Tour. È come se gli organizzatori avessero bisogno di mettere ogni tappa in una casella per renderla prevedibile. Speriamo che in futuro lascino più spazio alla...

63

Giro d’Italia 2016 – Analisi del percorso

  E’ maggio, è tempo di grandi giri e della corsa più dura del mondo. Non c’è niente che assomigli al Giro. Non si va ai ritmi forsennati del Tour e non ci sono i cento muri della Vuelta, ma tutte le tappe del Giro d’Italia hanno un tranello, uno strappo piazzato là per far smadonnare i velocisti, un tratto di strade strette e curve assassine. Chi arriva alla fine ringrazia il suo Dio e prende tutti gli applausi che si merita. Il giro 2016 è il fratellastro della versione 2015. Si consolidano alcuni trend interessanti, come i tanti km...

Il gruppo affronta un colle della Liegi 16

Liegi – Bastogne – Liegi: Preview 2016

Si chiude la primavera delle Classiche: è il momento della Liegi, sogno bagnato di ogni corridore da colli e frutto proibito per molti specialisti dei Grandi Giri. Corsa dal fascino ancestrale: dura, vallonata, piena di trabocchetti e di chance per attaccare. 250 km di colli su strade complicate dove servono motore, grande bike handling, tempismo, fondo e un po’ di fortuna. Questa è la Doyenne, la decana, la più antica tra tutte le Classiche. E quest’anno, per non farsi mancare niente, dovrebbe essere gara bagnata, forse addirittura nevosa. Giornata da tregenda, quindi, e speriamo di goduria per noi spettatori. Percorso...

Sky guida il gruppo nella foresta di Arenberg 7

Parigi Roubaix 2016 – Preview

E’ quasi finito, sì, il Nord è quasi finito. Tra poco arriva la bella stagione: le Ardenne, i Grandi Giri. Ma ancora manca qualcosa, la regina, la Parigi – Roubaix, a chiudere il periodo più bello per ogni amante del ciclismo. Ci sono corridori che a metà a aprile si possono già mettere il cuore in pace, quest’anno è andata male, speriamo nel prossimo. Perché di pavé da qui a ottobre ce n’è poco, e nessuno con il fascino di quello primaverile. Questa è una corsa a parte, una corsa dove se fori a 100 km dal traguardo dentro la...