Quel che passa il nastro – Roland Garros

Benvenuti alla rubrica sul tennis del sito QCPLS; se vogliamo un titolo per questo periodo, credo che “Profondo Rosso” sia quello più azzeccato.

Siamo nel pieno della stagione su terra che sta riservando sorprese, con tanti giovani che si stanno mettendo in mostra sognando di raggiungere il livello dei favolosi campioni in testa al ranking. Nonostante Djokovic sia saldamente al numero 1, il serbo pare in calo fisico, dopo un inizio di stagione dominante con vittoria in 3 set all’Australian Open contro Murray e 2 facili successi nei primi Masters 1000 della stagione contro Murray e Nishikori. Sul cemento Nole non ha avuto rivali, su terra invece il suo dominio ha vacillato.

Roland Garros, Sta tornando?

Sta tornando?

A Montecarlo è tornato al successo in un Master 1000 Rafael Nadal battendo Monflis in finale. A Madrid è tornato Djokovic, vincente su Murray. Stessa finale a Roma, con lo scozzese che domina uno stanco Nole.

La sensazione è che, ancora una volta, il Roland Garros sia l’ostacolo più grande per il raggiungimento del Grande Slam da parte di Djokovic, perché le caratteristiche fisiche e tecniche straordinarie del serbo (capacità di colpire sempre in equilibrio, risposta aggressiva, pochi errori gratuiti) vengono livellate dalla superficie più lenta. In questo Murray soprattutto, ma anche Nadal possono approfittarne. Non credo che il maiorchino possa battere Djokovic in un 3 su 5, per vincere dovrà sperare che qualcuno commetta il delitto serbo prima che arrivi sulla sua strada

I forfait purtroppo non sono mancati; oltre al solito Del Potro si sono aggiunte le rinunce di Roger Federer e del transalpino Gael Monflis. Peccato per entrambi, personalmente spiace per il francese perché sarebbe potuto essere un outsider davvero intrigante.

IL TABELLONE

Djokovic inizia il suo cammino affrontando Lu, poi pochissimi ostacoli rilevanti nel suo cammino, anche perché l’ultimo Berdych visto a Roma non rappresenta un grosso pericolo.

Nadal comincia con il picchiatore Groth, poi potrebbe avere l’enigma Fognini al terzo turno e eventualmente Thiem già agli ottavi di finale (oppure l’emergente Zverev). Insomma al Maiorchino non è andato proprio benissimo il sorteggio.

Dall’altra parte del tabellone, Murray inizia con un qualificato e l’unico ad insidiarlo nella sua parte di tabellone potrebbe essere l’incostante Dolgopolov al terzo turno, prima di affrontare lo spauracchio Nishikori ai quarti di finale. Per Wawrinka, campione uscente, l’ostacolo di Chardy al terzo turno potrebbe essere il più difficile addirittura fino alla semifinale, al netto di un Raonic che sulla terra fa fatica.

IPOTESI DI OTTAVI

Djokovic vs Coric
Monaco vs Berdych
Nadal vs Thiem
Goffin vs Tsonga
Raonic vs Zeballos
Simon vs Wawrinka
Nishikori vs Kyrgios
Paire vs Murray

CONSIGLI PER LE SCOMMESSE

Cercheremo di fornire tramite l’account twitter di QCPLS le quote per i match singoli, sperando di regalare tanti soldini a chi decide di seguire i nostri consigli, come fatto per l’Open di Australia.

In chiave torneo, occhio ad Alexander Zverev, il classe ’97 può essere una valida alternativa a Thiem per essere l’anti-Nadal, davvero un grandissimo prospetto.

Roland Garros, Alexander Zverev

Alexander Zverev

Attenzione al qualificato De Shepper, il francese ha giocato delle qualificazioni clamorose annichilendo qualsiasi avversario, potrebbe essere una potenziale mina vagante.

Bellissima sfida tutta da seguire al primo turno tra due giovani speranze, il croato Coric e l’americano Fritz.

Nella parte bassa, vedo molto bene lo spagnolo Munoz De La Nava, potrebbe mettere in difficoltà Raonic al terzo turno, lo vedo favorito rispetto a Pouille.

ITALIANS

Cinque italiani hanno ottenuto l’accesso direttamente al tabellone principale grazie alla loro classifica.

Fabio Fognini, testa di serie numero 32, avrà al primo turno il pallettaro Marcel Granollers, avversario ostico, ma alla portata del ligure che al terzo turno potrebbe affrontare Rafael Nadal

Per Andreas Seppi sfida difficile contro Gulbis che, se in giornata, parte con i favori del pronostico.

Simone Bolelli in passato ha sempre giocato grandi match contro Kei Nishikori, ma su terra e in queste condizioni di forma scarsissime, dubito possa fare più di 8 game totali.

Per Paolo Lorenzi un qualificato, mentre Marco Cecchinato ha avuto un sorteggio terribile, l’istrionico australiano Nick Kyrgios.

Insomma, sorteggi decisamente sfortunati e pochissime possibilità di fare strada oltre la prima settimana per i nostri azzurri.

LA MEGLIO GIOVENTÙ ITALICA

Periodo piuttosto sfortunato per l’Italia tennistica in generale, la femminile soffre di una clamorosa crisi di ricambio generazionale, ma, classifica alla mano, ha addirittura 3 giocatrici tra le prime 18 al mondo, un risultato clamoroso. Peccato che dietro a Vinci, Pennetta (ritirata, ma ancora numero 10 al mondo) Errani, Giorgi, Knapp e Schiavone ci sia il nulla cosmico con nessun’altra azzurra nelle prime 275 al mondo!!

Diverso il discorso per gli uomini, con Fognini, Seppi e Lorenzi nei primi 50 e poi addirittura 7 italiani nei primi 200 oltre ai citati e altri 7 tra la posizione 200 e la 300. In pratica, il tennis maschile italiano non produce campioni, ma tanti solidi giocatori. Di questi, soltanto Donati (crollato alla posizione 270) è un under 22, gli altri sono già in età matura.

Ma attenzione, questo è un discorso generale del tennis attuale che premia molto più gli over 30 degli under 25. Gli over 30 in top 50 sono 18, gli under 20… due, i già citati Zverev e Coric.

Roland Garros, Matteo Donati

Speranze italiane: Matteo Donati

Per quanto riguarda le nostre promesse (dopotutto l’argomento del capitolo sarebbe quello) Donati è in calo per via di qualche infortunio, Quinzi ha cambiato ancora una volta allenatore affidandosi a colui che allenò Thomas Muster e Andrea Gaudenzi. Si sono visti segnali importanti al Foro Italico da Lorenzo Sonego che ha tenuto testa al top 30 Souza, mentre Napolitano e Mager non riescono a trovare continuità.

Bene, non ci resta che sederci comodi sul divano e goderci lo spettacolo del Roland Garros, in diretta su Eurosport, con la possibilità di vedere tutti i campi tramite la sua applicazione a pagamento.

Buon tennis a tutti!

Potrebbero interessarti anche...

13 Risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *