NFL in pillole – Week 8: Altro che baciare la sorella

Si, ok, un pareggio nel football è come baciare la sorella, qui però mi sa che si trascende nell’incesto vero e proprio tra un po’.

Altro che penalità per le esultanze, qua bisogna occuparsi seriamente dei pareggi in serie.

Ah no, una soluzione stile college non è praticabile altrimenti il mondo dei fantasy football rischia di esplodere.

Rating in TV per il football in ribasso? Mettere partite migliori in prime time no?

A tal proposito: “Bortles praticamente lancia con la stessa dinamica che si usa al mare”, il problema è che non siamo al mare.

Mariota è il tipo che ogni mattina si rifà il letto da solo, anche quando è in hotel, o diventava un giocatore di football o un serial killer. E le due cose non sono completamente scollegate.

Altra statistica interessante per Bortles: quando lui lancia per oltre 300 yards i Jaguars sono 0 vinte e 10 perse!

Considerando che i Jaguars sono ora al pari con i Saints e dietro solo ai Browns per partite con più di 27 punti subiti dall’inizio della stagione scorsa capite bene la correlazione tra i due dati.

Blake Bortles: il re del garbage time!

Gran bella partita a Londra tra Washington e Cincinnati, chiusa però con uno dei peggiori Hail Mary mai visti su un campo da football. A parte quello di Joe Webb ovviamente.

Altro pareggio in NFL. 2 in una settimana. Questa sorella dev’essere proprio bbona!

Grande spettacolo la sfida AJ Green vs Josh Norman: ai punti sicuramente meglio il primo ma il secondo è stato molto vicino a deciderla con un pick six.

In settimana si sono rischiati anche altri pareggi, ma dove ci sono arrivati più vicini poi c’è stata la giocata tutta talento e coraggio dei Raiders che, con la collaborazione della secondaria dei Bucs, ha deciso la sfida.

Raiders che invece prima avevano fatto di tutto per perderla con una sequenza imbarazzante di penalità.

Michael Crabtree ti amo sempre.

Intanto i Panthers si sono ricordati come si gioca pare…l’avranno fatto in tempo?

I Cardinals invece, per non fare le cose troppo semplici, si son trovati a giocare prima un 3&31 nel secondo quarto e poi un 3&44 nel secondo tempo. Spoiler alert: non hanno convertito nessuna delle due occasioni.

L’impressione è che ogni tanto a Newton non fischiano alcuni falli, probabilmente a causa del suo abbigliamento:

Cam Newton e lo strano concetto di eleganza

Cam Newton e lo strano concetto di eleganza

Un’altra sconfitta per i Colts con Luck che passa più tempo a terra che in piedi: ora dobbiamo trovare a chi dare la colpa.

Caro Andy Reid, capisco che ti piacciono le chiamate non convenzionali, ma una zone read con il tuo QB titolare che era rientrato da poco in campo con una lacerazione all’orecchio e a rischio concussion non mi è sembrata la migliore delle tue chiamate.

Tra l’altro il secondo colpo preso da Alex Smith non aveva proprio scritto sopra “Clean”…

Beh no, decisamente non è il solito Russell Wilson. E non c’entra il fatto che tra poco diventerà padre quanto le condizioni fisiche non perfette.

Tra l’altro se Seattle subisce più di 25 punti in genere le cose non vanno benissimo…

Il fatto che abbia preso Michael Thomas in praticamente ogni fantasy a cui mi sia iscritto quest’anno dovrebbe dare un’idea di quello che pensi del ricevitore ex Ohio State no?

Avevamo parlato bene di Matthew Stafford ed infatti…

No tranquilli, non credo che parleremo mai bene di Osweiler.

BREAKING NEWS: dopo Foster si ritira un altro storico giocatore dei Texans, quell’Andre Johnson che ricorderemo sempre per aver fatto a Cortland Finnegan quello che tutti abbiamo sempre desiderato di fare.

Mamma mia come sta giocando Tom Brady

E quando sei lì che pensi che se migliorano un po’ le prestazioni difensive non c’è nessuno che quest’anno è al livello dei Patriots…ecco che Belichick ti fa una trade liberandosi di quello che forse è il suo difensore più talentuoso.

Ci ho pensato eh, a lungo anche, ma il perchè un tifoso dei Bills si sia portato un dildo allo stadio e come ha fatto a farlo entrare sono oltre le mie possibilità.

Tante volte Philip Rivers ha fatto piangere i tifosi dei Broncos. Questa non è stata una di quelle, anzi.

Bosa sta avendo un discreto impatto tra i professionisti.

Siemian non mi è mai piaciuto troppo, e non sta facendo niente per farmi cambiare idea.

Se non erro i Browns sono stati in vantaggio in ogni partita giocata quest’anno. Non sbaglio di sicuro se dico che non ne hanno vinta alcuna. E poi uno dice che sono i soliti Browns…

Cleveland è sempre stata chiamata “the mistake on the lake”, ma quest’anno i Cavaliers hanno vinto il titolo NBA, gli Indians hanno due match point nelle World Serie di baseball e la stagione NFL è quasi a metà: cosa si vuole di più?

Suggerimento per i tifosi dei Browns: fate un corso di coreografie.

Si dice sempre che nell’NFL attuale non ci sono molti QB bravi: per fortuna due di questi erano in campo per Atlanta – Green Bay.

Questa volta i Falcons hanno avuto la meglio in un finale punto a punto? Che sia stata la svolta per loro?

Vic Beasley si sta finalmente facendosi conoscere anche in NFL.

Anche da avversario eh: ma se Aaron Rodgers ricomincia a giocare così con continuità io non sarei così disperato.

Certo avere a disposizione un minimo di gioco di corsa aiuterebbe.

E Dak Prescott la vince in quella che forse è stata la partita in cui mi ha convinto di meno…

Zeke Elliott invece mi aveva convinto già da anni invece.

Oh! Sean Lee viene da Penn State eh! Non c’è niente di sorprendente.

La capacità di Darren Sproles di essere ancora un fattore in ogni fase  del gioco è incredibile.

Ma era un fake punt chiamato o frutto soltanto della situazione? Nel dubbio è stata forse la giocata della partita.

Carson Weltz in versione Alex Smith forse è un po’ troppo castrato però.

Cercare di andare quasi sempre sul lungo con una linea che non terrebbe neanche una mandria di nonnine in carrozzina non mi sembra l’idea del secolo per i Vikings.

Jay Cutler e la capacità di farti innamorare e disperare nell’arco di due azioni consecutive.

Sapete quando si dice che ricevitore e quarterback non sono sulla stessa pagina? Ecco, Alshon Jeffery e Jay Cutler ne hanno dato una piena dimostrazione questa notte.

L’ESPN ci dice durante la partita che Sam Bradford è 0-24 in carriera quando deve recuperare 17 o più punti! Grazie al cazzo mi verrebbe da rispondere anche perchè in situazioni simili il record di altri QB è: Peyton 7-34, Stafford 5-19, Brady 4-22, Luck 3-19, Rivers 6-25, Eli 1-40, Brees 1-40, Wilson 2-4.

Per concludere un piccolo quiz: queste sono le stats dopo sei partite dello stesso giocatore quest’anno e l’anno scorso, sapete indovinare il giocatore?

Who is?

Who is?

angyair

Tifoso dei 49ers e dei Bulls, ex-calciatore professionista, olimpionico di scherma, tronista a tempo perso, candidato al Nobel e scrittore di best-seller apocrifi. Ah, anche un po' megalomane.

Potrebbero interessarti anche...

18 Risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *